Mercato, il PSG fa la spesa in Italia? Milan e Napoli tremano

Il PSG come al solito, si prepara ad un mercato frenetico in vista della prossima estate, anche perché le disponibilità economiche saranno ulteriormente ampliate. Dopo la partenza di Kylian Mbappé tutto lascia credere che il focus del club sarà puntato sulla Serie A.

Un tesoretto da 200 milioni di euro: l’eredità di Mbappe

Mbappe lascia in eredità qualcosa come 200 milioni di euro. Nonostante l’addio a zero, il mancato rinnovo del capitano della squadra francese rappresenta un risparmio, tra stipendio e bonus di circa 200 milioni di euro. Una cifra astronomica che la dirigenza utilizzerà per intraprendere nuove operazioni attraverso proposte, come spesso accade al di là delle Alpi, impossibili da rifiutare. I primi nomi sono già venuti alla luce, anche se siamo in una fase molto embrionale del prossimo mercato estivo.

PSG, spesa in Serie A: Leao, Osimhen e Kvara

Rafael Leao Milan
Immagine | Ansa

Per sostituire Mbappe, Luis Campos ha già individuato due giocatori che non farebbero rimpiangere, almeno in termini di gol e assist, il talento di Bondy. Occhi puntati su Osimhen e Leao entrambi molto conosciuti e apprezzati in Francia ai tempi del Lille. Per quanto riguarda il nigeriano la fermezza del Napoli nella trattativa potrebbe rappresentare un ostacolo, ma di fronte a una offerta “indecente” l’atteggiamento potrebbe cambiare. Non è impossibile arrivare al portoghese: la stella del Milan, ha il contratto in scadenza e una clausola da 175 milioni di euro. In ogni caso si tratta di una operazione onerosa, ma questo termine è sconosciuto a Parigi, dove, di solito, quel che vogliono se lo prendono. Altro oggetto del desiderio è Khvicha Kvaratskhelia considerato un elemento quasi imprescindibile per il rinforzo per il centrocampo del PSG, che ha mostrato evidenti limiti di qualità e dinamismo in Champions League. Il 23enne georgiano è stato la grande rivelazione del calcio europeo la scorsa stagione al Napoli. Il suo inserimento potrebbe essere subordinato alla vendita del giovane talento olandese, Xavi Simons.

Un’occhiata anche in Premier League: Bernardo Silva

Il PSG, nell’operazione qualità, ha messo nel mirino anche Bernardo Silva che appare all’orizzonte come un altro possibile acquisto di alto profilo. Luis Campos conosce benissimo anche lui, considerato che lo ha portato in Europa al Monaco, da perfetto sconosciuto. Il corteggiamento è stato lunghissimo, basti pensare che almeno da tre stagioni il PSG cerca di concretizzare il trasferimento del giocatore Manchester City, ma mai come questa volta sembra la volta buona. La clausola, da 58 milioni di euro, è un affare per qualsiasi club europeo, e il calciatore, in privato, ha già fatto sapere di non essere affatto contrario alla possibilità di tornare a giocare in Ligue 1.

Impostazioni privacy