I Reds con l’obiettivo Champions, l’Everton unito per Coleman. Ad Anfield va in scena il Merseyside Derby

Anticipo extra lusso quello in programma sabato all’ora di pranzo e valevole per la trentesima giornata di Premier League. Ad Anfield Road andrà in scena il solito attesissimo Merseyside Derby tra Liverpool ed Everton.

Obiettivo Champions League

Risultati alla mano non è stata di certo una stagione da ricordare per il Liverpool che dopo un avvio di stagione promettente è incappato in una serie di risultati deludenti oltre che in una crisi di gioco abbastanza evidente, rimanendo fuori piuttosto in fretta rispetto alle previsioni non soltanto dalla lotta al titolo, ma anche dalle varie coppe. L’unico obiettivo ancora raggiungibile è il posto in Champions League, ma anche lì la lotta si annuncia serrata con gli eterni rivali del Manchester United e con l’Arsenal. Il Merseyside Derby sarà l’occasione per iniziare col piede giusto il rush finale che attende i Reds; la sfida per la supremazia cittadina si annuncia al solito insidiosa per il buon stato di forma degli avversari, ma anche per la non perfetta condizione fisica di alcuni uomini chiave come i brasiliani Coutinho e Firmino. I ragazzi di Klopp potranno affidarsi alla cabala visto che non perdono in casa un derby da 18 incontri, uscendo imbattuti da Anfield in Premier ben 21 volte nelle ultime 22 occasioni. Un passo falso rischierebbe di avvicinare ulteriormente gli inseguitori che peraltro devono ancora recuperare 2 partite.

Tutti con Coleman

L’Everton avrà uno stimolo in più per portare a casa questo Merseyside Derby: Seamus Coleman. Lo sfortunato difensore irlandese si è infatti gravemente infortunato nel match giocato dalla sua nazionale contro il Galles, facendo rabbrividire tutti gli appassionati che stavano guardando la partita per la drammaticità dello scontro. I Toffees vengono da un discreto stato di forma, uscendo sconfitti solo col Tottenham nelle ultime 12 partite, e segnando almeno 2 goal nelle ultime 4. La parte blu di Liverpool ripone grandi speranze soprattutto nel capocannoniere del campionato: Romelu Lukaku autore fin qui di 21 reti. Oltre a Coleman mancherà anche Funes Mori, pure lui uscito malconcio dalla sfida tra Bolivia e Argentina giocata in settimana. In caso di successo gli uomini di Koeman potrebbero sognare qualcosa in più di un piazzamento in Europa League, anche se chi li precede in classifica sembra avere un altro passo.

Impostazioni privacy