Proseguono le qualificazioni al Mondiale 2022 per le formazioni africane: straordinaria prestazione dell’Algeria che distrugge il modesto Gibuti rifilando ben 8 realizzazioni. Bene anche il Marocco dopo la bufera sulla situazione di Ziyech: non deludono le aspettative neanche Benin e Burkina Faso.

QUAL. AFRICA: ALGERIA IN VERSIONE MONDIALE, MAROCCO VINCENTE SENZA ZIYECH

Gruppo A: tutto come ci si aspettava nel Gruppo A con Algeria e Burkina Faso che si giocheranno il primo posto nel girone per accedere al Mondiale in Qatar del 2022. I burkinabè chiusono per 2-0 la gara contro il modesto Niger, faticando più del dovuto: infatti il match si blocca solo nel finale grazie ad un rapido uno-due firmato da Lassina Traore e Konate. Tre punti d’oro vista la goleada rifilata dall’Algeria alla “Cenerentola” Gibuti: 8-0 al triplice fischio con un grande show di Slimani, autore di un poker. Gli algerini, forti dell’uomo in più dopo appena 23 minuti, dilagano anche grazie all’apporto di Mahrez, Bensebaini, Bounedjah e Zerrouki. Lo strapotere dimostrato mette subio in chiaro chi sarà il leader del girone.

Classifica Gruppo A: Algeria 3, Burkina Faso 3, Niger 0, Gibuti 0

Gruppo J: nessuna grande sorpresa nel girone J con il Benin che si aggiudica lo scontro diretto contro il Madagascar che aveva fatto notare un grande miglioramento durante le qualificazioni per la Coppa d’Africa. La gara è abbastanza equilibrata e viene decisa da una realizzazione di Mounie nella prima frazione di gioco. Un successo importantissimo e di misura per il Benin che vola in testa alla classifica, forte del pareggio tra le altre due nazionali: infatti finisce 1-1 la sfida tra Tanzania e Rep. Democratica del Congo. Uno scontro senza vinti ne vincitori dove accade tutto nella prima frazione di gioco: a Mbokani risponde Msuva per un risultato che non cambierà fino al triplice fischio.

Classifica Gruppo J: Benin 3, Tanzania 1, Rep. Democratica del Congo 1, Madagascar 0

Nelle altre gare, per la qualificazione al Mondiale 2022, si mette in mostra lo scialbo 0-0 tra Kenya e Uganda con i kenioti che non riescono a far valere il fattore campo. Un punto importante per la nazionale di casa che resta in corsa per il primo posto ma, allo stesso tempo, rende più agevole il cammino del Mali nel Gruppo E. Adesso è essenziale strappare il bottino pieno nella prossima sfida contro il Rwanda per poter pensare realmente all’assalto al primo posto. Anche Namibia e Congo si annullano a vicenda con i gongolesi che devono ringraziare un’autorete degli avversari che fissa il punteggio sull’1-1. Un pari che va stretto ai padroni di casa che fanno tutto da soli: prima passano in vantaggio con Hambira poi, lo stesso giocatore, insacca il pallone nella propria rete condannando i suoi compagni al pareggio. Il girone resta equilibrato con un punto a testa e il Senegal che si gode il primato pronto alla prossima sfida proprio contro il Congo. Chiudiamo con l’ottima risposta del Marocco dopo il caso Ziyech: nonostante le voci sulla poca professionalità del giocatore del Chelsea, i marocchini si impogono per 2-0 contro il Sudan: gli ospiti non sono all’altezza dei “Leoni” che balzano in testa al Gruppo I e mettono nel mirino il Mondiale con la marcatura di Aguerd e l’autogol di Abdalla.