La sconfitta nell’andata dei quarti di finale contro il PSG e una situazione veramente complicata a livello di formazione considerando i numerosi assenti; il Bayern Monaco si presentava alla sfida con l’Union Berlino molto rimaneggiato ma con la fortuna di aver vinto, settimana scorsa, lo scontro diretto con il Lipsia. Un match transitorio per i ragazzi di Flick la cui mente è già a Parigi dove i bavaresi si giocheranno l’accesso alla semifinale di Champions; la rete di Musiala non è bastata per conquistare la sesta vittoria consecutiva e il pareggio finale regala ai Roten una piccola speranza anche se rimontare cinque punti al Bayern sembra piuttosto complicato.

Bayern Monaco, Musiala non basta

Bundesliga riaperta? Il mezzo passo falso del Bayern Monaco (bisogna ricordare che Flick ha dovuto rinunciare a ben undici titolari) unito all’ampio successo del Lipsia in casa del Werder lascerebbe pensare ad una risposta positiva. Cinque punti non sono una distanza così impossibile da colmare anche se appare difficile immaginare che i bavaresi non riescano a mantenere questo vantaggio da qui a fine campionato. La nota positiva di oggi è stata, senza nessun dubbio, Musiala; il giovane trequartista ha dimostrato di essere pronto per giocare a determinati livelli e non è escluso che non venga utilizzato contro il PSG in quella che è la notte per provare a raggiungere la semifinale. Pesa tantissimo, invece, l’assenza di Lewandowski; senza il polacco il Bayern ha realizzato solo due gol in altrettante giornate di Bundesliga. Testimonianza di quanto il numero nove sposti gli equilibri.

Ora la speranza è quella di recuperare qualche titolare in vista della Champions perché quello visto oggi non è lontanamente vicino al vero Bayern Monaco

Union Berlino, sogni europei

Risultato prezioso quello conquistato dall’Union Berlino all’Allianz Arena; i ragazzi di Fischer, infatti, sono ampiamente in corsa per un posto nella prossima Europa League e si giocheranno le loro possibilità fino alla fine.