Nemanja Maksimovic, nato a Belgrado il 26 gennaio 1995, è un nuovo calciatore del Valencia, il centrocampista serbo ha firmato un contratto di cinque anni con i Taronges dopo aver militato nell’Astana nelle stagioni 2015/2016 e 2016/2017.

C’è un momento particolarmente importante nella carriera di Nemanja, è il 20 giugno 2015, ad Auckland, Nuova Zelanda, si disputa la finale del Mondiale Under 20, la Serbia di Maksimovic sta pareggiando 1-1 a 2 minuti dalla fine del secondo tempo supplementare, il neo centrocampista del Valencia viene servito in profondità da un compagno presentandosi a tu per tu con il portiere brasiliano, il tocco di esterno è liftato e finisce in fondo al sacco, la Serbia è in delirio, Nemanja ha segnato un gol che ricorderà per sempre, un gol che vale il secondo titolo Under 20 nella storia della Serbia dopo il trionfo in Cile nel 1987.

Ecco il video del suddetto gol:

Il giorno della presentazione Nemanja ha voluto precisare come il suo futuro sia nelle mani dell’allenatore, Marcelino, e che si impegnerà con tutte le sue forze per ritagliarsi un posto nella prima squadra. Il Valencia dal canto suo sembra puntare molto sul giovane serbo, la clausola rescissoria fissata dagli Xotos è di 100 milioni di euro, una cifra enorme che, nonostante nel calcio di oggi non faccia più di tanto scalpore, certifica sicuramente un’attesa importante nei confronti di Maksimovic.

Nemanja gioca prevalentemente nel ruolo di mediano davanti alla difesa, dotato di uno spiccato senso tattico il giovane serbo si fa sempre trovare al posto giusto nel momento giusto. Dotato di una buona tecnica Maksimovic non disdegna affatto le sortite offensive dove cerca di sorprendere le difese avversarie con inserimenti improvvisi, la buona precisione al tiro gli permettono di trovare in qualche occasione la via della rete. Oltre al ruolo di mediano è in grado di giocare anche come trequartista visto che tra le sue doti migliori c’è quella della visione di gioco, gli assist che serve ai compagni sono spesso illuminanti e questo lo rende un giocatore molto temibile negli ultimi 20/25 metri. Il metro e 83 centimetri di altezza gli permettono di giocarsela anche dal punto di vista fisico, qualche gol infatti lo ha segnato grazie al colpo di testa, il 22enne di Belgrado è quindi un centrocampista in grado di interpretare al meglio sia la fase difensiva che quella offensiva ed il Valencia ha bisogno come il pane di equilibratori di gioco.

Prima di proporvi un video, che racchiude molte delle sue migliori giocate e dei suoi gol, volevamo soffermarci su un giocatore che è diventato, con la recente cessione, la peggior trattativa di sempre del Valencia, il calciatore in questione è Enzo Perez che occupa proprio il ruolo di centrocampista e che quindi si lega in qualche modo all’acquisto di Maksimovic. Il 31enne argentino è stato comprato alla modica cifra di 25 milioni per poi essere rivenduto a 3 milioni di euro, una minusvalenza incredibile per un giocatore che ha combinato ben poco con la maglia del Valencia.

Il centrocampo del Valencia, nella zona centrale, è tutt’ora occupato da tre giocatori, Parejo, Carlos Soler e Medran, e se l’intenzione fosse quella di giocare con un centrocampo a 3 allora Nemanja Maksimovic potrebbe ritagliarsi uno spazio importante per mettere in mostra le sue doti tecniche e tattiche.

Vi lasciamo al video di cui vi parlavamo prima, buona visione.