Nella stagione in cui Paris Saint-Germain  non domina incontrastato il campionato, ecco che gli scenari in testa alla Ligue 1 si aprono a diverse soluzioni. Dopo sette giornate è possibile fare un primo bilancio e quello che possiamo dire è che quest’anno il campionato francese sembra più aperto che mai; Nizza, Monaco e Tolosa rappresentano lo “strano” trio che,al momento, guida la Ligue 1. Cerchiamo di capire quali sono i segreti, i pregi ma anche i limiti di queste formazioni che stanno rendendo avvincente un campionato che negli ultimi anni è finito troppo presto.

Il Nizza guida il trio: organizzazione e un Balotelli, sembra, ritrovato

Nizza, Ligue 1, Trio
Nizza,
Fonte:tuttocalcioestero

In testa alla Ligue 1 con diciassette punti troviamo il Nizza di Lucien Favre; i Les Aiglons, dopo il quarto posto posto della scorsa stagione, vogliono confermarsi ai vertici della classifica e raggiungere, come minimo, quella Champions sfuggita per soli due punti. L’inizio è stato ottimo con cinque vittorie e due pareggi ed una difesa che è la migliore del torneo; merito di una perfetta organizzazione di gioco, di un 3-5-2 che funziona a meraviglia e che può solo migliorare. Se ad una macchina che funziona alla grande, poi, ci aggiungi un pezzo pregiato come Balotelli, che sembra essersi definitivamente ritrovato, l’ingranaggio ne può solo beneficiare. Il talento italiano si è inserito perfettamente nel sistema di gioco francese è sta risultando decisivo nel modo che gli riesce meglio: segnare. L’unica nota negativa dell’avvio di stagione dei ragazzi di Favre è la brutta partenza in Europa League; le due sconfitte nelle prime due gare complicano il passaggio al turno successivo ma so un segno che il Nizza punta forte al colpo grosso in campionato. La prossima gara per i Les Aiglons li vedrà sfidare, il Lorient, in piena zona retrocessione. La spinta dellAllianz Riviera unita al grande entusiasma che circonda la squadra capolista, possono risultare determinanti per passare la sosta in vetta al campionato.

Monaco, continua la rincorsa al primo posto

Monaco, Ligue 1, Trio
Monaco
Fonte: uefa.com

Negli ultimi tre campionati, il Monaco ha collezionato un secondo (stagione 2013-2014) e due terzi posti (stagione 2014-2015 e 2015-2016). Che sia arrivato il momento di vincere? Dalle parti del Louis II si augurano che possa essere l’anno buono. L’inizio è stato sicuramente ottimo, impreziosito dalla prestigiosa vittoria per tre a uno, alla terza giornata, contro il Paris Saint-Germain. Il sistema di gioco con cui Leonardo Jardim sta conquistando la Francia è un 4-3-2-1 sostanza e fantasia. La sostanza è data dai tre davanti alla difesa (Moutinho, Bakayoko, Fabinho), mentre la qualità è affidata ai tre davanti che sono Bernardo Silva, Lemar e Germain. Potrebbe sembrare una squadra spaccata ed invece il tecnico di Barcelona (Venezuela) ha saputo trovare quella compattezza tra i reparti che si sta rivelando fondamentale, anche in Champions League; nella manifestazione europea Les Rouge et Blanc si stanno comportando bene in un girone per niente semplice e le possibilità di passaggio al turno successivo sono ampie. L’unica pecca, in questo avvio di stagione del Monaco, è stata la pesante sconfitta subita sul campo del Nizza (4-0). Sabato sera i ragazzi di Jardim andranno al Saint Symphorien per sfidare il Metz in una sfida tutt’altro che semplice (i ragazzi di Hinschberger sono a sole tre lunghezze dal Monaco). Sarà un altro bel banco di prova per capire le ambizioni di un club che si è stancato di vedere vincere gli altri.

Tolosa, dall’inferno al paradiso in pochi mesi

Tolosa, Ligue 1, Trio
Tolosa
Fonte: goal.com

La terza posizione dello “strano” trio è occupata dal Tolosa, a tre punti dalla vetta e due dal secondo. La situazione sul finire della scorsa stagione era drammatica con I Bianco-Viola che rischiavano seriamente la retrocessione in seconda divisione. Poi la svolta, che ha avuto un nome e un cognome: Pascal Dupraz. Il tecnico di Annemasse ha preso la guida tecnica del Tolosa dalla ventinovesima giornata dello scorso campionato riuscendo nel miracolo della salvezza; permanenza che è arrivato per un pelo (40 punti contro i 39 del retrocesso Reims). Da qui si è costruita una vera e propria favola che sta prendendo corpo in questa stagione. Il 4-4-1-1  con cui i ragazzi di Dupraz stanno affrontando questa stagione prevede una particolare attenzione alla fase difensiva (il Tolosa, fino a questo momento, è la seconda miglior difesa del campionato) per poi ripartire in maniera letale. La prestigiosa vittoria contro il Paris Saint-Germain ha portato tantissimo entusiasmo ad una squadra che ora ci vuole provare fino in fondo; sicuramente non è la principale favorita per il titolo ma il fatto di non dover giocare le coppe e il non aver nulla da perdere, potrebbe dare alla Ligue 1 2016-2017 una storia bellissima da raccontare. Nella sfida di sabato, in trasferta, contro il Caen, il Tolosa proverà ad agganciare il primo posto per continuare un sogno che pochi mesi fa sembrava impossibile.

Nizza, Monaco e Tolosa, dopo una prima parte di stagione, rappresentano un trio di pretendenti al titolo che il Psg dovrà faticare se vorrà tenere dalle parti del Parco dei Principi.