Non si ferma la fuga da Alkmaar con l’AZ che sta rimanendo senza quegli uomini simbolo che avevano permesso di centrale l’Europa nell’ultima stagione. Jansen, dopo aver salutato Stengs e Boadu, deve dire addio anche a Bizot, uno dei migliori portieri dell’Eredivisie delle ultime stagioni: l’estremo difensore aveva centrato anche un record di imbattibilità dimostrando tutto il suo potenziale. Dopo il trasferimento saltato in Grecia, il numero 1 inizierà la sua nuova avventura in Francia con il Brest.

IL BREST BLINDA LA PORTA: BIZOT ARRIVA DALL’AZ ALKMAAR

L’AZ Alkmaar sta cambiando tutta la rosa, con i giocatori più rappresentativi che abbandonano la società per tentare la fortuna in un altro campionato europeo: quello francese. Infatti dopo il passaggio di Stengs al Nizza e Boadu al Monaco, anche Bizot saluta i biancorossi e si accasa al Brest per prendere posto tra i pali e blindare la porta di una formazione che ha tutta l’intenzione di stupire in Ligue 1.

Bizot ha esordito nel 2011-2012 con il Cambuur in Eereste Divisie, provando a centrare il salto di categoria con i playoff promozione: l’anno successivo, il Groningen decise di dargli fiducia e lo portò definitivamente nella massima divisione olandese. Da quel momento in poi, il portiere si è sempre distinto tra i migliori della competizione, anche se non ha mai avuto la forza di effettuare il salto di qualità. Molto bravo tra i pali, è reattivo e attento per tutti i 90 minuti, anche nelle gare dove viene chiamato raramente all’intervento. Nelle uscite qualche incertezza, ma negli ultimi anni, anche questo difetto è stato ampiamente migliorato.

Dopo una parentesi estera al Genk durata per 3 anni, il suo ritorno in Eredivisie è avvenuto grazie all’AZ Alkmaar e da quel momento in poi è stato un titolarissimo. Con Slot è riuscito anche a raggiungere traguardi importanti come essere salito sul podio dei portieri di tutti i tempi d’Olanda per il maggior numero di clean sheet in un anno solare. Queste ottime prestazioni avevano acceso l’interesse di formazioni europee alla ricerca di un estremo difensore di qualità e affidabilità: proprio in questa sessione di mercato, la prima chiamata arrivò dalla Grecia, ma nonostante fosse tutto chiuso, l’AZ decise di far saltare il trasferimento. Approfittando della confuzione, il Brest ha tentato l’assalto riuscendo a chiudere per Bizot, scontento del comportamento della sua ormai ex squadra. Il portiere, nel giro della nazionale olandese, è stato preso per migliorare una difesa che ha gettato alle ortiche un ottimo girone d’andata nella passata stagione. La salvezza resta l’obiettivo principale ma puntare a qualcosa di più non è fuori dai piani del club che ha investito bene per migliore il reparto arretrato, vero punto debole della rosa. Bizot sarà chiamato ad alzare ulteriormente l’asticella per tentare l’assalto ad un’Europa che manca da tanto tempo.