Non solo gli azzurri di Spalletti, anche la eNazionale scenderà “in campo” per gli Europei

Manca sempre meno tempo ad Euro 2024, ma oltre alla squadra di Spalletti anche la controparte degli eSports si appresta a disputare la prestigiosa competizione

Sale sempre di più la febbre per Euro 2024, che partirà tra soli 3 giorni in Germania, con l’Italia che disputerà la sua prima partita sabato 15 contro l’Albania. Mentre la squadra di Spalletti, arrivata ieri in Germania, sta ultimando la rifinitura per iniziare questa avventura, c’è un’altra parte del nostro Paese che si prepara a vivere la stessa competizione, ma non sul rettangolo verde, bensì su uno schermo: stiamo parlando degli Europei eSports. Vediamo tutto quello che c’è da sapere a proposito.

La eNazionale italiana agli Europei in Germania, un’altra possibilità per diventare campioni d’Europa

Euro 2024 è un torneo atteso dai calciatori e dai tifosi di tantissime squadre del Vecchio Continente, ma, nell’epoca degli eSports, non solo sul campo da gioco. Anche la controparte virtuale, infatti, avrà un ruolo cruciale: Electronic Arts ha annunciato recentemente delle novità per EA Sports FC 24. In particolare, ci sarà una competizione eSports legata agli Europei, con la nostra eNazionale pronta a partecipare in Germania domenica 7 luglio. Ma come ci arriva la nostra nazionale virtuale a questo prestigioso appuntamento?

Sei vittorie, nessuna sconfitta, 39 gol fatti e 18 subiti: questi i numeri del girone C della fase di qualificazione ottenuti da Francesco “Obrun” Tagliafierro, ancora una volta scelto per rappresentare la eNazionale. Nessuna chance per Lussemburgo, Malta, Polonia, Slovenia, Lettonia e Albania, che hanno dovuto arrendersi alla netta superiorità tecnica dimostrata da Obrun sul campo virtuale. Tra i migliori a contendersi il titolo, Obrun affronterà nei quarti di finale di eEuro 2024 Andreas “AndreasAa” Aarstad della Norvegia. Nel tabellone a eliminazione diretta ci sono anche Danimarca, Turchia, Israele, Spagna, Ucraina e naturalmente la Germania.

eNazionale italiana
eNazionale italiana | Instagram @enazionale – Footbola

Obrun ha un legame profondo con la maglia azzurra. Nonostante non abbia ancora vinto nessuna coppa, ha raggiunto due volte le semifinali nella FIFAe Nations Cup. Nell’edizione di FIFA 22 è stato eliminato in semifinale dal Brasile, mentre su FIFA 23 è stato fermato dall’Olanda. In Germania, il giocatore azzurro tenterà di rompere questo tabù. La concorrenza è agguerrita, ma l’Italia ha l’opportunità di riscrivere la storia dopo diverse buone prestazioni e conquistare il primo titolo su EA Sports FC 24.

La storia della eNazionale italiana

La eNazionale, la squadra italiana di eSports, è stata ufficialmente istituita nel 2020. Nei primi mesi di quell’anno sono state formate due squadre: la eNazionale PES e la eNazionale FIFA, incaricate di partecipare alle competizioni organizzate rispettivamente da UEFA e FIFA. Ma vediamo nel dettaglio la sua storia fino all’attesa per gli Europei virtuali.

2019-2021, la eNazionale su PES

Già nel 2019, durante l’Europeo Under 21 ospitato in Italia, sono iniziate le prime selezioni. A Reggio Emilia, Udine, Trieste, Cesena e Bologna si è tenuto un calendario di boot camp itineranti per la eNazionale PES, in preparazione per UEFA eEuro 2020, il primo Campionato Europeo virtuale su Pro Evolution della Konami su PlayStation 4, parallelo all’Europeo di calcio. Al termine delle selezioni, la squadra è stata formata da: Rosario “Npk_02” Accurso, Nicola “nicaldan” Lillo, Carmine “Naples17x Liuzzi” e Alfonso “AlonsoGrayfox” Mereu. Le qualificazioni si sono svolte tra il 16 e il 30 marzo 2020, con l’Italia che ha affrontato Galles, Isole Faroe, Ucraina, Andorra e Montenegro, chiudendo al comando e accedendo alla Fase Finale. Per prepararsi all’evento, è stata organizzata la eNations Friendly Cup: un torneo amichevole con Finlandia, Lussemburgo e Germania, vinto proprio dagli Azzurri.

Il 23 e 24 maggio dello stesso anno si è svolta la Fase Finale: 16 nazionali, suddivise in 4 gironi, mentre l’Europeo vero e proprio è stato rinviato all’anno successivo a causa del Covid. Nel suo girone, l’Italia ha affrontato Turchia, Danimarca e Serbia, chiudendo nuovamente in testa. Gli Azzurri non si sono più fermati: vittoria per 2-0 contro Israele nei quarti, 2-0 contro la favorita Francia in semifinale e 3-1 contro la Serbia in finale. L’Italia, quindi, è diventata Campione d’Europa virtuale.

L’anno successivo, si è disputato UEFA eEuro 2021: i campioni in carica hanno raggiunto la Fase Finale, ma si sono fermati nel girone eliminatorio. Sconfitte contro Francia e Ucraina, vittoria contro Israele, che non è stata sufficiente per entrare nei quarti. La squadra era composta da: Nicola “nicaldan” Lillo, Alfonso “AlonsoGrayFox” Mereu, Carmine “Naples17x” Liuzzi e Raffaele “Rafinter934” Pagliuca.

2020-2023, la eNazionale su FIFA

Affrontando due tipologie di gioco diverse, il 31 gennaio 2020 la FIGC apre le iscrizioni per la eNazionale di FIFA20 (su PlayStation 4 e Xbox One). Dopo alcuni tornei amichevoli con Svezia e Israele, l’Italia partecipa alla FIFA eFootball Play x Unite 2020. La squadra, composta da Raffaele “Er_caccia98” Cacciapuoti dell’AC Monza per la piattaforma PlayStation e Marco “TactualStrange” Paolicelli per Xbox, chiude al terzo posto nel girone, dietro Portogallo e Svezia.

L’anno successivo si svolge la FIFA eNations Cup 2021, seconda edizione del Mondiale vero e proprio, dopo quella del 2019 vinta dalla Francia contro l’Argentina, ma senza l’Italia, che non aveva ancora una eNazionale. All’edizione 2021, in programma a maggio, partecipano 60 nazionali: l’Italia conquista un posto tra le 24 che accedono al torneo finale previsto per agosto a Copenhagen. Tuttavia, il torneo non si disputa a causa delle restrizioni legate alla pandemia di COVID-19. In questo torneo, l’Italia schiera: Karim “Karimisbak” Rmaiti (giocatore del Milan), vincitore della finalissima su PS4, Rocco “guarinoJR_” Guarino (Sampdoria) per PS4, e Gianluca ‘Pignone’ Ciliberti (multigaming Esport Empire) per Xbox.

Il Mondiale torna a disputarsi nel 2022 e nel 2023, con l’Italia che sfiora l’impresa, fermandosi in semifinale in entrambe le occasioni: nel 2022 viene battuta 5-4 ai supplementari dal Brasile, che poi vince il titolo, mentre nel 2023 perde 3-0 ai rigori contro i Paesi Bassi, che in finale vengono sconfitti nuovamente dal Brasile.

Il coach Nello “Hollywood” Nigro schiera: Francesco Pio “Obrun2002” Tagliafierro, Raffaele “Er_caccia98” Cacciapuoti e Danilo “Danipitbull” Pinto nel 2023; Danilo “Danipitbull” Pinto, Francesco Pio “Obrun2002” Tagliafierro e Andrea “Montaxer” Montanini nel 2022.

2024, nasce la eNazionale unica

Dopo le prime due edizioni, eEuro torna nel 2024 con diverse novità: si gioca su PlayStation 5 (EA Sports FC 24) e ogni squadra prevede solo un giocatore titolare, con due riserve. La FIGC decide quindi di unire le due squadre in un’unica eNazionale. Il coach Nello Nigro sceglie Francesco Pio “Obrun2002” Tagliafierro come titolare, con Danilo “Danipitbull” Pinto e Raffaele “Ercaccia_98” Cacciapuoti come prima e seconda riserva. Il girone C si disputa il 17 marzo: l’Italia ottiene la qualificazione alla fase finale del Campionato Europeo, che si terrà a luglio in Germania, parallelamente all’Europeo di calcio. Gli Azzurri dominano il girone di qualificazione, vincendo tutte e sei le partite contro Albania, Malta, Lettonia, Polonia, Lussemburgo e Slovenia.

Impostazioni privacy