Nella giornata di ieri il Barcellona, con il due a zero sul Leganés, si è preso tre punti fondamentali in ottica titolo; questa sera, per la ventinovesima giornata di Liga, si disputavano match interessanti sia per la salvezza sia per il discorso europeo. Andiamo a vedere come si sono sviluppate le partite e quale modifica hanno portato sul piano della classifica.

Liga, tutti i temi del mercoledì

Eibar-Bilbao

Eibar-Bilbao

Juan Manuel Serrano Arce/Getty

Partiamo dall’Estadio Municipal de Ipurua dove si sfidavano Eibar e Bilbao, entrambe alla ricerca di punti preziosi per i rispettivi obiettivi. Match divertente, giocato a buoni ritmi e con occasioni da entrambe le parti; alla fine è venuto fuori un pareggio che, sostanzialmente, non soddisfa nessuna delle due squadre. I padroni di casa hanno solo tre punti di vantaggio sul diciottesimo posto e la prossima giornata affrontano il Getafe; anche Muniain e compagni perdono terreno importante sul settimo posto valido per la qualificazione all’Europa League. Serve un veloce cambio di marcia.

Valladolid-Celta Vigo

Valladolid-Celta Vigo

Gonzalo Arroyo Moreno/Getty

Passiamo ora al match tra Valladolid e Celta Vigo in quello che era un vero e proprio scontro salvezza; i padroni di casa, forti anche del successo di qualche giorno fa, sono sembrati meno determinati del solito. Merito anche dei ragazzi di Garcia in una situazione di classifica veramente complicata. Gli ospiti avrebbero meritato il successo ma non sono riusciti a concretizzare le occasioni avute tra cui un calcio di rigore; l’errore dal dischetto di Aspas rischia di essere decisivo per le sorti del Celta.

Osasuna-Atletico Madrid

Chiudiamo con Osasuna-Atletico Madrid, match particolarmente importante per i Colchoneros a caccia di preziosi punti in ottica Champions League. I ragazzi di Arrasate, invece, volevano un altro risultato positivo all’interno di un campionato decisamente positivo. Alla fine hanno vinto i ragazzi di Simeone grazie ad una doppietta di Joao Felix; il talento, arrivato da Benfica, si reso finalmente protagonista di un match all’altezza delle sue qualità. L’apporto del classe 1999 sarà determinante per il finale di stagione dell’Atletico Madrid.