Seconda serata di DFB-Pokal con le gare valide per i quarti di finale; dopo il passaggio del turno del Dortmund e la favola Holstein Kiel che non vuole terminare, questa sera si affrontavano Lipsia-Wolfsburg in un match molto interessante. I Roten, reduci dalla bellissima vittoria contro il Borussia Monchengladbach in rimonta, voleva proseguire la propria avventura in una competizione diventata alla portata dopo l’uscita del Bayern. Per il Wolfsburg, invece, la voglia di continuare a sorprendere dopo una Bundesliga in cui i ragazzi di Glasner si stanno giocando la Champions League. Una partita equilibrata decisa dalla rete di Poulsen; l’attaccante sembra essersi sbloccato e ora vuole trascinare i suoi verso un finale di stagione ricco di soddisfazioni.

Il Lipsia vola grazie a Poulsen

Secondo gol consecutivo per Poulsen e altra vittoria per il Lipsia; i ragazzi di Nagelsmann si prendono la semifinale della DFB-Pokal confermando di essere una delle squadre più in forma della Bundesliga. Un successo ottenuto con la forza della grande squadra (l’assenza di Angelino poteva essere molto pesante) e finalmente con i gol degli attaccanti. Prima Poulsen e poi Hwang si sono presi la qualificazione; una dimostrazione di come il Lipsia, se trova continuità anche dal punto di vista degli attaccanti, può diventare veramente pericolosa in una stagione così particolare. Con il Bayern eliminato l’occasione in DFB-Pokal è veramente importante.

Wolfsburg, il grande obiettivo è la Champions

Andare avanti in DFB-Pokal sarebbe stato ovviamente importante ma, per il Wolfsburg, l’obiettivo principale (anche se sarebbe meglio chiamarlo sogno) è la qualificazione alla Champions League. Meglio concentrare le proprie forze su una sola competizione per sfruttare un’occasione che difficilmente ricapiterà. Certo il rammarico per il rigore sbagliato a metà primo tempo è tanto ma questa squadra sta disputando una stagione sopra ogni aspettative e terminare al quarto posto vorrebbe dire riuscire nell’impresa