Nel diciannovesimo turno del massimo campionato inglese, la Premier League, l’Arsenal torna in prima posizione, almeno per una notte (in attesa di Leicester-Manchester City), superando 2-0 la matricola Bournemouth grazie ad una splendida prova di Mesut Özil. Nell’altra sfida delle 18:30, il West Ham torna alla vittoria grazie ad un gol di Carroll nel finale e rilancia le proprie ambizioni europee.

Arsenal-Bournemouth 2-0 (27′ Gabriel, 63′ Ozil) – All’Emirates Stadium, il solito Özil delizia la platea con una prestazione di grande spessore condita da una realizzazione ed un’assistenza. Poco prima della mezz’ora il trequartista tedesco si incarica della battuta di un calcio d’angolo: il pallone viene indirizzato sul secondo palo dove Gabriel elude il suo marcatore e di testa punisce Boruc regalando l’1-0 all’Arsenal ed il quindicesimo assist stagionale in campionato. Nella ripresa l’ex-Real Madrid duetta splendidamente con Olivier Giroud e poi conclude a rete il gol che regala vittoria e 3 punti ai padroni di casa. I Gunners salgono dunque in prima posizione scavalcando il Leicester, impegnato domani nella difficile sfida contro il Manchester City.

West Ham-Southampton 2-1 ( 13′ AG. Jenkinson, 69′ Antonio, 79′ Carroll) – Gli Hammers superano in rimonta il Southampton al Boleyn Ground grazie ad un gol negli ultimi minuti della sfida da parte di Andy Carroll. L’incontro inizia molto male per il West Ham che dopo neanche un quarto d’ora di gioco è già sotto 1-0: su un cross rasoterra di Tadic, Jenkinson trova una sfortunata deviazione nella propria porta. La reazione dei padroni di casa è rabbiosa ma tarda ad arrivare, si va negli spogliatoi con i Saints in vantaggio. Nella seconda frazione di gioco cambia intensità la squadra allenata da Bilic, Antonio è bravissimo a pareggiare i conti quando mancano 20 minuti al termine della contesa grazie ad un gol fortuito arrivato al termine di un’azione personale nata sulla corsia di sinistra, 1-1 e tutto da rifare per il Southampton che, però, viene beffato nel finale: lo stesso Antonio, a botta sicura, cerca il gol di testa ma il pallone si infrange sulla traversa, fortuna vuole che la sfera resti lì ed Andy Carroll anche, il centravanti inglese deve solo spingerla dentro e non può fallire. Vincono gli Hammers dopo 8 partite di digiuno ma il sogno europeo è ancora molto vicino.