La gara di andata si è giocata il ventinove dicembre scorso; frutto di un calendario, nella seconda parte stagionale, completamente casuale. E allora ecco che Chelsea ed Arsenal si ritrovano uno contro l’altra per un match tanto delicato quanto importante. I Blues, dopo la sconfitta all’ultimo secondo contro il Newcastle, cercano l’ennesimo riscatto in una stagione da montagne russe. Molto diversa la situazione dei Gunners; i ragazzi di Arteta hanno assoluto bisogno dei tre punti per sperare ancora nel quarto posto, occupato dal Chelsea e distante dieci punti

Chelsea-Arsenal, la follia del calendario

La novità del calendario con il girone di ritorno completamente diverso dall’andata è stata introdotta anche in Liga; in Premier League ha prodotto un Chelsea-Arsenal a distanza di neanche trenta giorni. Non è cambiato molto da quando Jorginho e Abraham hanno regalato i tre punti alla squadra di Lampard; i Blues, ancora privi di identità, sono in grado di grandi partite ma anche incredibili passaggi a vuoto. Servirà una grande prestazione per prendere i tre punti e consolidare il quarto posto visto anche un calendario tremendo in cui il Chelsea dovrà affrontare Arsenal, Leicester, Manchester United e Tottenham. Quattro sfide che dimostreranno il carattere di una squadra giovane ma ambiziosa.

Arsenal, l’ultima possibilità

Dieci punti e sei squadre separano l’Arsenal dal quarto posto; I Gunners, per raggiungere la Champions, dovranno compiere un vero e proprio miracolo. Il primo step, vincere a Stamford Bridge, non è per nulla semplice considerando anche le due sole vittorie esterne dei ragazzi di Arteta (l’ultima il nove dicembre contro il West Ham quando sulla panchina sedeva Ljungberg). Senza il miglior marcatore della squadra, Aubameyang, sarà ancora più complicata. L’Arsenal, però, ha bisogno di uno scatto d’orgoglio se vuole dare un senso al suo campionato e il Chelsea sembra essere l’avversario perfetto per reagire alle difficoltà