Torna la Premier League e lo fa con un turno infrasettimanale ricco di grandi sfide e denso del solito spettacolo che solo il calcio inglese sa offrirci. Negli anticipi del martedì, il Manchester United si fa recuperare ed impatta al St.James’s Park contro il Newcastle, il West Ham stende il Bournemouth in trasferta e l’Aston Villa torna alla vittoria, regalando ai propri tifosi nuove speranze nella lotta per non retrocedere.

Newcastle-Manchester United 3-3 (42′ Wijnaldum, 67′ Mitrovic, 90′ Dummett; 9′, 79′ Rooney, 38′ Lingard) – Sembrava essere la serata di Wayne Rooney (2 gol ed un assist) ma così non è stato: lo United raggiunge addirittura il doppio vantaggio nella prima frazione di gioco prima che il solito e fenomenale Wijnaldum inizi a rovinare la giornata perfetta di Louis Van Gaal, sempre più in bilico. Nella ripresa Mitrovic pareggia i conti con un calcio di rigore ma “Wazza” Rooney riesce a mettere le cose a posto: 3-2 e match virtualmente chiuso. Solo virtualmente però, perché agli ultimi istanti Dummett raccoglie una respinta della difesa e fa partire un meraviglioso tiro che si infila sotto il sette, 3-3. Un punto importante per i Magpies, ennesima occasione sprecata per la squadra rossa di Manchester.

Aston Villa-Crystal Palace 1-0 (58′ Lescott) – Serviva una reazione d’orgoglio ai Villans per riprendere una stagione che piano piano stava scivolando di mano ad una squadra che, prima di stasera, sembrava già retrocessa: nel momento del bisogno, e contro una squadra ostica, la compagine allenata da Garde si aggrappa ad uno dei suoi giocatori con più esperienza, Lescott che, poco prima dell’ora di gioco, svetta bene di testa da calcio piazzato e colpisce; il tiro sembra piuttosto innocuo ma Hennessey ci mette del suo e fa finire il pallone nel sacco. 1-0 e tre punti d’oro per la squadra di casa.

Bournemouth-West Ham 1-3 (17′ Arter; 67′ Payet, 74′,84′ Valencia) – Terza vittoria consecutiva per gli Hammers che riescono ad imporsi per 3-1 sul difficile campo del Bournemouth, il Dean Court. E pensare che poco dopo il quarto d’ora di gioco i padroni di casa erano anche passati in vantaggio ma nella ripresa Payet prima, e Valencia poi hanno deciso di cambiare ritmo e portare a Londra tre punti importantissimi. Il completo recupero del trequartista francese è sicuramente il migliore acquisto che la sessione invernale di calciomercato potesse regalare alla squadra di Bilic che, nel frattempo, continua a sognare: il quarto posto è ad un punto, Tottenham permettendo.