Premier League, le nuove regole per la stagione 2017/18

La Premier League ha preso il via nel weekend appena trascorso, lasciandoci già un enorme carico di emozioni su cui ragionare per il resto della settimana. Fatti di campo a parte, la nuova stagione ha portato con sé alcune nuove regole: prendendo spunto dal noto tabloid Mirror, noi di Footbola analizziamo per voi i cambiamenti principali da assimilare per seguire al meglio il massimo campionato inglese. Le avevate già notate?

Simulazioni

Questione cruciale per qualsiasi campionato: come combattere i furbetti che ogni settimana confondono l’arbitro con simulazioni e tuffi degni della medaglia d’oro alle Olimpiadi? Durante l’estate la Football Association si è riunita alla ricerca di un metodo efficace per combattere questa tendenza: da questo campionato i membri della FA si riuniranno ogni lunedì per controllare i filmati sospetti e cercare casi di simulazione, “regalando” poi al fortunato attore una sospensione per qualche giornata.

VAR sì, ma solo per lo staff medico

Come è già noto, in Premier League questa stagione non sarà sperimentato il VAR, l’assistente video per gli arbitri che già ha suscitato qualche polemica durante le competizioni estive. In compenso però la tecnologia video potrà essere sfruttata dai vari staff medici di ogni squadra: medici e fisioterapisti potranno rivedere l’infortunio più volte per assicurare al calciatore il trattamento adeguato, al contrario di quanto succedeva nelle passate stagioni, quando gli addetti ai lavori potevano basarsi soltanto sulla galleria fotografica.

Stop ai disegni sul prato

A chi non è mai capitato di vedere l’immagine di un campo da calcio inglese pettinato in modi spettacolari? Bene, da questa stagione i giardinieri con il 10 e lode in arte saranno banditi: le nuove regole infatti prevedono che il campo da gioco non debba avere altre linee se non quelle bianche che delimitano il campo e le classiche verdi che compaiono quando si sistema il campo. Immaginiamo che ne saranno dispiaciuti i giardinieri del Leicester che, dopo aver dato sfoggio della loro vena artistica durante tutta la scorsa stagione, hanno chiuso il campionato disegnando a centrocampo il logo delle amate Foxes.

Tifosi ospiti più vicini al campo

Da questa stagione i tifosi ospiti avranno una nuova sistemazione: tutti i club della Premier League hanno deciso di regalare a tutti i fan che affronteranno le trasferte una sistemazione migliore, molto più vicina al campo per permettergli di godersi al meglio lo spettacolo dopo un lungo viaggio. Niente più posti in cima allo stadio e nessun aumento di biglietto serviranno ad incrementare ancora di più le già numerose trasferte?

Impostazioni privacy