Sorpasso all’ultima curva con vista Europei. Aaron Ramsey è la firma eccellente della vittoria del Galles, quella decisiva sull’Ungheria per strappare l’ultimo pass rimasto per l’estate 2020. Era il girone più intricato, l’unico in cui tre squadre avevano le stesse possibilità di prendersi quel secondo posto alle spalle della Croazia che significava il pass immediato per Euro 2020.

Tre possibili risultati, ognuno con una combinazione differente. Con la vittoria del Galles passa il Galles, con la vittoria dell’Ungheria passa l’Ungheria. Fin qui tutto abbastanza elementare, a meno che non ci si aggiunga che in caso di pareggio a passare sarebbe stata la Slovacchia. Coincidenza di classifica, ma in caso di pareggio questa volta non ci sarebbero stati i vincitori ma i vinti sì, e sarebbero state entrambe le nazionali in campo. Anche perché poi la Slovacchia il suo compito di battere un Azerbaigian già eliminato l’ha anche fatto, ma ha dovuto incrociare le dita sperando che nessuno vincesse in Galles-Ungheria.

Ma così non è stato. Il Galles attaccato ai suoi idoli, quelli che non possono mancare in serate come questa. Non è stata la volta di Bale, ma di Aaron Ramsey. Non nel suo miglior momento con la Juventus per via di alcuni problemi fisici, ma decisivo nella partita più importante: sue le due firme nel 2-0 finale che riporta la squadra di Ryan Giggs all’Europeo. Lui, la grande leggenda del calcio scozzese, un Europeo non l’ha mai giocato, ma potrà viverlo da allenatore grazie ai suoi due grandi eredi della generazione successiva.

(Photo by Harry Trump/Getty Images)

La vittoria sull’Ungheria significa tantissimo: perché dopo l’ottima figura di Euro 2016 la mancata partecipazione al Mondiale aveva avuto il sapore della fine di un’era. Ma questa generazione ha tutte le carte in regola per restare ancora per diversi anni a questi livelli: d’altronde la nazionale ha un’età media molto bassa e quelli che tirano su questa statistica sono proprio Ramsey e Bale. Volti sempre vivi dell’unica squadra delle isole britanniche a seguire direttamente l’Inghilterra, visto che la Scozia e le due Irlande sono costrette a sperare negli spareggi.

Per ora ci sono loro, quelli che sono riusciti a prendersi l’ultimo posto che assegnava questa fase di qualificazione. Nell’intreccio più complicato risolto da Aaron Ramsey.