Al Real Madrid di oggi è bastato un solo tempo per asfaltare il Siviglia, i 5 gol segnati nei primi 45 minuti rappresentano una possibile svolta dal punto di vista realizzativo per i blancos che sono tornati a far vedere realmente il proprio enorme potenziale offensivo. Tre punti importantissimi per il Real che ora spera in un passo falso del Barcellona capolista impegnato in questo turno sul campo del Villarreal, il Siviglia, invece, deve cercare di ripartire subito con il piede giusto dopo una sconfitta che potrebbe lasciare strascichi devastanti soprattutto dal punto di vista mentale.

Il vero protagonista di giornata è Cristiano Ronaldo, il fuoriclasse portoghese prima della partita ha mostrato e festeggiato insieme al Santiago Bernabeu il suo quinto pallone d’oro appena conquistato. Per non farsi mancare nulla CR7 ha sia siglato una doppietta che fornito una prestazione a tutto campo, il vero Ronaldo sembra essere tornato e guarda caso anche il Real Madrid in toto ha regalato una prestazione davvero impressionante sia dal punto di vista tecnico che da quello tattico. Le merengues hanno infatti messo sotto fin dall’inizio un Siviglia che non è mai entrato in partita, nel primo tempo i ragazzi di Zidane hanno addirittura segnato 3 dei 5 gol su azioni di contropiede, questo per dire che questa squadra è sempre stata molto compatta e pronta a sfruttare due frecce impazzite come Asensio e Vásquez, autori di prestazioni eccellenti, in ripartenza. Finalmente non si sono visti grossi cali mentali dal punto di vista difensivo, un fattore che se sistemato può diventare fondamentale in vista del Mondiale per Club e del Clasico in programma il 23 dicembre alle ore 13.00 al Santiago Bernabeu.

A prendersi la scena sono stati, oltre a Kroos che torna a giocare una partita sui suoi livelli trovando anche un bel gol sugli sviluppi di un’azione da lui iniziata, due difensori che portano il nome di Nacho e Achraf. Il primo, affiancato da Vallejo viste le assenze di Sergio Ramos e Varane, ha siglato il gol del vantaggio dopo soli 3 minuti e ha fornito una prestazione molto ordinata e precisa. Achraf, terzino destro marocchino di soli 19 anni, non ha fatto certo rimpiangere l’assenza di Carvajal confermando quanto di buono visto fino ad oggi nelle occasioni che gli ha offerto Zidane. Achraf quest’oggi si è tolto la grande soddisfazione di segnare il suo primo gol ufficiale con la maglia del Real Madrid, meritatissimo soprattutto vista la grandiosa prestazione offerta.

Il Siviglia non è mai entrato in partita, il gol subito dopo 3 minuti ha scollato clamorosamente i reparti di una squadra mai vista cosi imprecisa e svogliata. Il passaggio del turno in Champions League ha sicuramente lasciato degli strascichi dal punto di vista mentale ma non può essere un alibi visto il clamoroso risultato a fine primo tempo, 5 gol subiti in 45 minuti sono davvero troppi per una squadra che nello scorso turno aveva proprio raggiunto in classifica lo stesso Real a quota 28 punti.