Ribaltone Szczesny o Maignan, cambia tutto nella big di Serie A

In Serie A è possibile il ribaltone in porta per una delle big. “Solo Szczesny o Maignan” dice l’esperto, per difendere i pali della squadra

Wojciech Szczesny e Mike Maignan per (quasi) tutti sono i due migliori portieri che ha da offrire la serie A. Non sembrano esserci dubbi, nemmeno per chi di estremi difensori se ne intende. Nel massimo campionato italiano soffia il vento del cambiamento, con diversi innesti e volti nuovi annunciati a partire dalle panchine.

Solo Szczesny o Maignan: la clamorosa suggestione
Wojciech Szczęsny e Mike Maignan sono considerati i portieri migliori della serie A dall’esperto – footbola.it

Il Napoli è una di quelle squadre pronte a rivoluzionare tutto. Dopo l’annuncio ufficiale di Antonio Conte, adesso si guarda a quella che dovrà essere la costruzione della rosa partenopea. A cominciare dalla porta dove la posizione di Alex Meret è tutt’altro che certa. L’ex Spal può anche lasciare il capoluogo campano dopo sei anni passati all’ombra del Vesuvio. Sembra che però l’ex CT abbia messo un veto sulla sua cessione.

Porta a Szczesny o Maignan? La situazione

Di questo ne ha parlato Luciano Tarallo, preparatore dei portieri ed ex Napoli a sua volta, a Radio Napoli Centrale. L’esperto non ha dubbi su chi affidare i pali della porta partenopea anche con Conte: Alex Meret. Solo due tentazioni potrebbero far vacillare e cambiare idea.

Porta a Szczesny o Maignan? La situazione
Le chiavi della porta a Mike Maignan per il club di serie A? La clamorosa suggestione – (ANSA) – footbola.it

“Se non Meret chi?” è l’incipit di Tarallo. “Ho sentito il nome di Mamardashvili ma costa 100 milioni e poi è tutto da scoprire in un campionato come quello italiano”, si dice convinto il preparatore dei portieri. Poi l’affondo: “Io confermerei Meret senza ombra di dubbio, magari mettendo un allenatore dei portieri nuovi. Se devo cambiare lo farei solo per Szczesny o Maignan. O metti uno di loro due oppure non ha senso”.

Tarallo continua a snocciolare gli altri nomi proposti: “Caprile sicuramente no, è altalenante nelle prestazioni e non dà certezze. Kepa è dieci volte peggio di Meret”, taglia corto l’ex Napoli. Dunque nessun dubbio per lui. In sintesi: o arriva un top assoluto del ruolo oppure il portiere degli azzurri deve continuare ad essere Meret. Una vera e propria investitura per l’ex Spal che alla piazza continua a non piacere, ma intanto il suo quando chiamato in causa l’ha sempre fatto.

Anche Antonio Conte sembra essere dello stesso avviso: nonostante le diverse voci di mercato, al momento la porta del suo Napoli sarà affidata a Meret. Presto potrebbe andare in scena un incontro tra la società e l’agente per il rinnovo del classe ’97, in modo da legarsi ancora di più col club partenopeo.

Impostazioni privacy