Roma, ecco l’Atletico Madrid: istruzioni per l’uso

La Roma non potrà, causa maltempo, giocare la sfida contro la Sampdoria ma questo stop (inatteso) potrà essere utile per arrivare al meglio alla gara contro l’Atletico Madrid, valida per la prima giornata di Champions League. Di Francesco, infatti, avrà sicuramente avuto modo di osservari di coppa. I Colchoneros, nel proprio turno di campionato, non sono andati oltre lo zero a zero in casa di un buon Valencia; quale indicazioni per De Rossi e compagni? Cerchiamo di capire in che modo i giallorossi potranno mettere in difficoltà gli uomini di Di Francesco.

Roma, intensità è la parola chiave

L’Atletico Madrid, nonostante il mini turn over e l’assenza (per squalifica di Griezmann) è sempre la solita squadra: tosta, fisica, capace di non far giocare l’avversario e ripartire al momento più opportuno. Nello zero a zero del Mestalla, però, la Roma può trarre tre indicazioni importanti.

-Gli uomini di Simeone soffrono il ritmo alto e, in questo, i giallorossi dovranno essere molto bravi nel fare una partita ad intensità molto elevata; un giocatore chiave potrebbe essere Nainggolan che, con la sua forza fisica e la sua capacità nel trasformare l’azione difensiva in offensiva, può essere un elemento chiave per aprire la difesa spagnola.

-Un altro giocatore che potrebbe essere decisivo è Perotti: la sua classe nell’uno contro uno e la sua abilità nel creare la superiorità numerica possono dar molto fastidio all’Atletico.

-Le palle inattive possono essere decisive: oggi si è visto come Savic e Lucas (all’Olimpico giocherà Godin) soffrano i cross tagliati alle spalle del difensore (Kolarov, con il suo sinistro, potrebbe mettere in crisi la retroguardia spagnola).

Roma, Griezmann pericolo pubblico

Oggi i giallorossi non scenderanno in campo e, martedi, saranno più riposati. Stessa situazione, però, per Griezmann. Il talento francese non ha disputata il match di oggi perché squalificato e all’Olimpico sarà ancora più fresco. E’ sicuramente lui l’osservato speciale, il giocatore che può creare pericoli in qualsiasi momento. I giallorossi, però, dovranno stare attenti anche alle ripartenze spagnole che possono essere micidiali.

Impostazioni privacy