Sainz scaricato, glielo hanno già detto: resta a piedi

Arriva l’ufficialità che tutti ci aspettavamo e che riguarda il futuro di Carlos Sainz junior: il pilota della Ferrari rischia di restare fermo.

Il quarto posto nell’attuale classifica piloti di Formula 1, con 108 punti conquistati, dimostra come Carlos Sainz junior sia un protagonista di tutto rispetto del Circus. Il ferrarista però deve fare i conti con un futuro ancora tutto da chiarire, visto che da tempo la sua scuderia ha preso decisioni che divergono dalla sua permanenza.

Sainz rischia di restare senza scuderia
Il futuro di Carlos Sainz è sempre più misterioso (Ansa) – Footbola.it

Il contratto di Sainz con la Ferrari è in scadenza e non vi è nessuna possibilità di rinnovo. Infatti a Maranello hanno puntato sul colpo ad effetto Lewis Hamilton, che comporrà dal prossimo anno un tandem di assoluta qualità con Charles Leclerc. Del futuro dello spagnolo invece si sa ancora poco e niente, se non qualche rumors che però è ancora tutto da confermare.

Secondo alcuni addetti ai lavori, la stessa Mercedes, che perderà Hamilton dopo una vita con le frecce d’argento, starebbe pensando proprio a Sainz  per completare il team piloti del 2025. Una soluzione che, teoricamente, avrebbe potuto accontentare tutti. Ma da Brackley arrivano dichiarazioni che sembrano lasciare ‘a piedi’ il pilota classe 1994.

Toto Wolff lascia di stucco Sainz: resta solo un’opzione

Carlos Sainz junior non sarà un nuovo pilota Mercedes. Lo si è capito chiaramente dalle dichiarazioni del team Principal Toto Wolff, che ai microfoni di Sky Deutschland, prima della gara del weekend in Canada, ha voluto spiegare le strategie future della scuderia anglo-tedesca.

Vogliamo concentrarci sui giovani piloti, questa è la nostra strategia per il futuro. Stiamo puntando su Kimi Antonelli e su Mick Schumacher, che hanno effettuato test molto positivi al pari di Russell. Questo è ciò che abbiamo comunicato anche a Carlos”.

Wolff svela il futuro di Sainz
Sainz distrutto, deciso il suo futuro (Ansa Foto) Footbola

Dunque Wolff è stato il più chiaro possibile: la Mercedes non vuole ingaggiare piloti già esperti per il prossimo anno, bensì sviluppare un progetto destinato ai giovani talenti, in particolare all’esplosione in Formula 1 del giovanissimo italiano Kimi Antonelli, considerato un predestinato. Con ogni probabilità sarà il 17enne bolognese ad affiancare George Russell il prossimo anno alla guida della prestigiosa monoposto argentata.

L’ultima opzione rimasta per Sainz, se non rimanere a piedi per un anno, è la Williams. Anche in questo caso sono giunte parole importanti da parte di James Vowles, il team principal della scuderia britannica:

La Williams non è la stessa di tre anni fa. Il fatto che abbiamo parlato con Carlos dimostra che abbiamo cambiato il nostro approccio. Vogliamo che due piloti di livello assoluto facciano parte della nostra scuderia in futuro. Vogliamo che il mondo si renda conto che siamo qui, che facciamo sul serio e che investiamo per tornare in prima linea”.

Impostazioni privacy