Il Psv inanella il terzo risultato utile consecutivo in Eredivisie ed asfalta il Fortuna Sittard per 5-0: gli uomini di Van Bommel ritrovano gioco, voglia ed intensitá, ma l’avversario é di bassa caratura, soprattutto visto l’andamento dei gialloverdi in trasferta. Malen riassaporta il gusto del gol dopo il lungo stop per infortunio e, insieme a lui, mettono la firma sul taccuino anche Bergwijn, Gakpo, Ihattaren e Doan. Segnali positivi per tornare in corsa per il titolo e cercare di raddrizzare un campionato compromesso solo in parte.

MALEN TORNA AL GOL, IL PSV CALA IL POKERISSIMO: TRASFERTE DA INCUBO PER IL F. SITTARD

Il Psv vince e convince come non accadeva da tantissimo tempo: dopo il pareggio contro l’Emmen arriva una bella prova di forza, anche se l’avversario non é dei migliori con il quale mettersi alla prova. Il Fortuna Sittard crolla al Philips Stadion ma la societá gialloverde difficilmente si sta imponendo in trasferta in questa Eredivisie: ancora nessun successo esterno con un solo punto raccimolato in 8 gare disputate. Le reti realizzate si fermano a 5 mentre quelle subite hanno raggiunto quota 30: fortunatamente, l’andamento casalingo é di gran lunga migliore e sta salvando, momentaneamente il club.

Passo diverso per i Boeren rigenerati, almeno in patria, dalla sosta delle nazionali di novembre: i biancorossi di Eindhoven sono al terzo risultato utile consecutivo con due successi e un pari. Van Bommel ha avuto nuovamente a disposizione Bergwijn e Malen, recuperati entrambi dall’infortunio che ne ha minato l’utilizzo nel mese di ottobre e che ha portato alla deriva la rosa. Il ritorno dei due ragazzi ha permesso al tecnico di poter riavere un gioco offensivo, preciso e soprattutto cinico con movimenti e meccanismi perfetti ed oliati: gli unidici in campo hanno beneficiato di profonditá, fantasia e corsa, caratteristiche assenti nella crisi nera che ha allontanato il Psv dalla vetta e lo ha portato fuori dall’Europa League.

Malen é il protagonista della serata con un assist e una realizzazione che lo riporta in testa alla classifica cannonieri con 11 reti, in attesa che Dessers giochi con l’Heracles (attualemente a pari gol): l’olandese mantiene uno score altissimo raggiunto in sole 13 presenze. Bene anche Bergwijn con l’assist che sblocca l’incontro e il 3-0 prima del duplice fischio da calcio di rigore: l’esterno si è ripreso al meglio dall’infortunio con il terzo sigillo in 3 gare dal rientro. Partecipano alla festa anche Gakpo e Doan insieme al giovane Ihattaren: questi ragazzi stanno dimostrando di meritare una maglia da titolare con il Psv, ma al momento sono ancora troppo acerbi per riuscire a caricarsi la squadra sulle proprie spalle nei momenti di difficoltá. Per il futuro, Eindhoven ha le spalle coperte con dei talenti che hanno bisogno solo della giusta fiducia per esplodere: il successo era importantissimo visto il passo falso dell’Ajax che riporta Van Bommel a credere in una disperata e miracolosa rimonta.