Scottish Premiership: garanzia Celtic, riscossa Dundee FC

Sono andati ieri in scena quattro incontri validi per la ventiseiesima giornata di Scottish Premiership: la capolista Celtic ha come da pronostico vinto contro il Ross County, che ha comunque cercato di vendere cara la pelle. I biancoverdi sbloccano la gara con un goal, nei minuti di recupero del primo tempo, dell’ormai immancabile sul tabellino dei marcatori Griffiths, che con questo sigillo diventa il giocatore più veloce a segnare 30 gol in una stagione per il club di Glasgow dai tempi dell’attaccante svedese Henrik Larsson; chiude la pratica Ross County il difensore belga Boyata che nella ripresa insacca su assist di Armstrong. Il Celtic si porta dunque a quota 58, a +3 sui diretti inseguitori dell’Aberdeen ed ora attende il risultato del posticipo di lunedì che vedrà Adam Rooney e compagni in scena al Caledonian Stadium di Inverness, nelle Highland.

La partita fra Hearts of Midlothian e Partick Thistle è stata invece rinviata a causa del maltempo persistente che si è abbattuto sulla capitale Edimburgo e che ha reso impraticabile il manto erboso del Tynecastle Stadium.

Nelle zone basse della classifica della Scottish il Dundee United è riuscito a portare a casa uno 0-0, avaro di emozioni, fuori casa contro l’Hamilton, risultato che tuttavia non giova molto alla dir poco complicata situazione dei Terrors che si ritrovano confinati all’ultimo posto e addirittura 12 punti dal penultimo, occupato dal Motherwell dopo la sconfitta contro il Kilmarnock per 0-2 al Fir Park; i padroni di casa sono ora a sei partite senza vittoria. Le reti sono entrambe segnate dagli ospiti,  nel secondo tempo rispettivamente da Kiltie al 56′ e da Slater al 61′ minuto.

Nell’anticipo giocato venerdì 12 invece, il Dundee FC ha sconfitto e superato in classifica il St Johnstone con una doppietta siglata da Hemmings guadagnando così il quinto posto in classifica.

L’attesa adesso è tutta per il sopra itato posticipo tra Inverness e Aberdeen.

Impostazioni privacy