Slimani fa volare il Leicester. Porto, brutta situazione

Superato lo shock per il pesante quattro a uno subito contro il Manchester United, Ranieri ritrova il suo vero Leicester nella notte di Champions League. Era prevedibile che le Foxes, in questa stagione, concentrassero maggiormente le loro energie (mentali e fisiche) sulla coppa dalle grandi orecchie che avevano sempre visto da telespettatori. Nella notte dell’esordio europeo al King Power Stadium arrivava il Porto, squadra con maggiore esperienza internazionale e che ai preliminari aveva eliminato la Roma. Ma il Leicester formato Champions è tutta un’altra squadra rispetto a quella vista in Premier e per i ragazzi di Nuno Espírito Santo c’è poco da fare, soprattutto se Ranieri, in campo, ha la bestia nera del Porto, Slimani.

Porto, Slimani ti punisce ancora

Ormai è una vera e propria maledizione; i tifosi del Porto quando si vedono contro Slimani si mettono le mani nei capelli, perché già sanno quello che accadrà. L’attaccante algerino, infatti, è arrivato a quota sette goal contro il la squadra di Espírito Santo (sei realizzati quando vestiva la maglia dello Sporting e uno nella notte magica del suo Leicester) Una vera e propria bestia nera che quando gioca contro i Dragões riesce sempre a punirli; ed il goal con cui le Foxes hanno fatto loro il match, è una bella mazzata per il Porto che dopo due giornate si trova a un punto e con l’obbligo di non poter più sbagliare. Fondamentale ora il doppio confronto con il Brugge: obbligatori sei punti.

Leicester, ad un passo dagli ottavi

Dopo aver scritto una delle pagine più belle della Premier League, Ranieri è pronto a diventare l’autore di una favola europea, targata ovviamente Leicester. Impresa ancor più difficile di quella realizzata un anno fa ma i ragazzi dell’allenatore italiano vogliono provarci e sono partiti piuttosto bene. Sei punti dopo due giornate, primato del girone con quattro goal fatti e nessuno subito. Ed è proprio la compattezza del reparto difensivo a fare la differenza tra il campionato (undici goal presi in sei gare) e la Champions (porta inviolata); segno di una maggiore attenzione verso un obiettivo che il Leicester vuole provare ad inseguire. Il primo passo, la qualificazione agli ottavi, è ad un passo.

Il Leicester è quasi agli ottavi di finale, il Porto è con l’acqua alla gola. Per sapere come andrà a finire dobbiamo solo aspettare il prossimo capitolo del Gruppo G

Impostazioni privacy