Il campionato portoghese ha già la sua serata di gala: dopo appena cinque giornate arriva uno degli scontri più attesi di tutto il campionato, quello tra Sporting Lisbona e Porto. Gli ultimi due Campioni di Portogallo si sfidano per una partita dall’enorme storia, ma anche dalla grande attualità, visto che entrambe sono già costrette a rincorrere il Benfica, unica squadra fin qui a punteggio pieno.

La partita sarà disponibile in diretta su OneFootball con fischio d’inizio alle 21.30 e telecronaca in italiano di Simone Gamberini. Per seguirla in maniera completamente gratuita, basterà scaricare l’app (qui il link per App Store, qui per Google Play), andare nella sezione “Partite”, poi selezionare in alto “Guarda” e cliccare sul match per aprire lo streaming della partita disponibile su qualsiasi dispositivo che supporti l’app o sul sito web di OneFootball.

porto
Ivan del Val imago via Onefootball

“La partita che vale 6 punti”

Con questa citazione Sérgio Conceição ha aperto la sua conferenza stampa: Sporting-Porto vale sicuramente più dei 3 punti canonici, soprattutto per via di quei passi falsi che nel primo periodo pre-sosta le due squadre si sono concesse: il Porto col Maritimo, lo Sporting col Famalicao, due risultati che hanno permesso al Benfica di andare in fuga solitaria e all’Estoril di agganciarsi al treno delle seconde.

Sarà un big match, 175esimo Clássico della storia in campionato, del tutto imprevedibile, vista anche la situazione nazionali e infortuni. Lo Sporting arriva con assenze pesantissime come quella di Pedro Gonçalves, stella della squadra, e Gonçalo Inácio, a cui rischia di aggiungersi anche il capitano Coates. E se per la star Gonçalves il ricambio sarà comunque di lusso visto che sarà già disponibile il neo acquisto Sarabia, arrivato all’ultimo giorno di mercato nello scambio col Psg con Nuno Mendes, in difesa Amorim rischia di essere abbastanza corto e dovrà ricorrere a soluzioni estreme.

Anche il Porto non se la passa benissimo: Uribe, Corona e soprattutto Luis Díaz (al momento giocatore chiave della squadra) sono rientrati all’ultimo e Conceição ha il dubbio su chi schierare o meno. L’ultima prova contro l’Arouca è stata schiacciante, ma i problemi di allenamento di queste settimane possono giocare un brutto scherzo a una squadra che lentamente stava trovando una sua dimensione. Non rimane che godersi lo spettacolo di questa sfida storica: alle 21.30 all’Alvalade il pubblico portoghese tornerà a vedere dal vivo uno die match più storici del suo calcio.