Sterling, Fernandinho e un City che non vuole mollare

Lo scontro diretto Liverpool-Tottenham obbligava il Manchester City ad ottenere i tre punti con l’Aston Villa per provare a diminuire ulteriormente il distacco dai Reds primi in classifica. I Citizens arrivavano dal roboante cinque a uno rifilato all’Atalanta mentre i ragazzi di Smith dovevano ottenere un risultato positivo in ottica salvezza. Il tre a zero finale ci lascia la continua crescita di Sterling e i record di David SilvaFernandinho; il centrocampista ha macchiato la prestazione con un rosso che non avrà fatto piacere a Guardiola visto le difficoltà difensive della sua squadra.

Sterling, l’uomo in più del Manchester City

Tredici goal in quattordici partite stagionali; la crescita di Sterling con Guardiola è impressionante. Un giocatore totalmente rinato rispetto al triennio con il Liverpool; bravo tecnicamente, abile nell’uno contro uno e perfettamente inserito nel sistema di gioco del tecnico spagnolo. La sua media realizzativa è notevolmente aumentata; il goal di oggi, arrivato a inizio ripresa, ha permesso ai suoi di risolvere una pratica che si stava facendo più complicata del previsto. Non solo Sterling; i novanta minuti dell’Etihad hanno regalato altre due soddisfazioni a Guardiola. La prima arriva da Fernandinho che diventa il terzo brasiliano ad aver raggiunto le duecento presenze in Premier League; meglio di lui solo Willian con 206 e Lucas a quota 247. Il centrocampista è fondamentale non solo per la sua capacità di equilibrare una squadra quotato all’attacco ma anche per la duttilità che lo rende utilizzabile anche al centro della difesa. Per questo Guardiola non sarà stato contento dell’espulsione, evitabile visto la situazione di punteggio, arrivata nel finale. Il terzo giocatore ad aver raggiunto un record importante è David Silva; lo spagnolo oggi è diventato il calciatore con più presenze,267, in Premier nella storia del club superando Joe Hart fermo a 266. Il City vince e ora spera in un risultato positivo da Anfield.

Impostazioni privacy