Traigan vino juega Talleres

Si aspettava solo la matematica e adesso è realtà: il Talleres de Cordoba 10 anni dopo torna in Primera Division, torna fra i grandi dove merita di stare.

È stata una cavalcata trionfale senza intoppi quella della T che ha monopolizzato il campionato di Primera B Nacional senza avere mai una vera rivale che le contendesse l’unico posto promozione in palio. Ci ha provato a lungo il Boca Unidos, crollato nello scontro diretto del Mario Kempes; ci ha provato infine il Chacarita, troppo distante per sognare la rimonta a 4 giornate dalla fine.

Ieri è arrivato il successo tanto atteso in casa dell’All Boys che ha sentenziato quello che ormai da tempo tutti si aspettavano. 14 vittorie e 5 pareggi su 19 incontri, zero sconfitte, miglior attacco e miglior difesa: il Talleres ha dimostrato in tutto e per tutto di essere già pronto per la Primera Division e con questo gruppo probabilmente ha le carte in regola per salvarsi comodamente nel prossimo campionato.

Alla fine il gol decisivo è stato di Guiñazu, ex giocatore anche del Perugia, ma la vittoria è stata realmente di tutti. È stata la vittoria di mister Kudelka, capace di mettere su questo squadrone nonostante fosse una neopromossa; è stata la vittoria del gruppo e di Klusener e Solis, i migliori marcatori; è stata la vittoria della gente che ha sempre colorato gli stadi con un’atmosfera unica e decisamente sprecata per un palcoscenico come la B Nacional.

Il Talleres si riprende la Primera dopo aver giocato sempre al Mario Alberto Kempes, principale impianto cittadino, visto che la Boutique non poteva reggere l’enorme affluenza di pubblico in una piazza così calda. Medie spettatori superiori a quelle dei top team di Primera per una squadr che negli ultimi anni ha giocato nelle peggiori categoria ma che ha sempre visto il suo pubblico unico e numerosissimo a fianco a sé.

Per le strade festeggiamenti folli e prolungati in una città che vive di calcio, musica e passione. Una festa senza eguali strameritata da questo popolo magnifico che ama il calcio alla sua maniera.

Il prossimo anno il derby non sarà più con l’Instituto, sprofondato nei bassi meandri della classifica in questo campionato, bensì con il Belgrano, con cui vedremo battaglie in pieno stile sudamericano.

La B Nacional ha regalato quello che tutti gli amanti del calcio desideravano: il ritorno di un nome caldo come quello del Talleres pronto ad infiammare la prossima Primera Division.

Impostazioni privacy