È un super Coritiba! Poker al Gremio e zona rossa allontanata

Un mese fa il Coritiba sembrava destinato a dover lottare fino all’ultimo per la permanenza in Série A: il KO in casa del Vitoria poteva essere il colpo di grazia ad un campionato partito male e continuato così e così ma qualcosa è realmente cambiato da quel giorno.

La Coxa ha capito le proprie potenzialità, ha tirato fuori il carattere che un anno fa le aveva permesso di disputare una stagione più che soddisfacente e nel giro di poche settimane è riuscita persino a togliersi dalle ultime 4 posizioni, quelle che portano all’inferno della Série B.

Coritiba: fattore campo fondamentale per la rinascita

Successi pesanti contro Ponte Preta e Santos, pareggi preziosissimi in trasferta su campi come quelli di Cruzeiro e San Paolo fino ad arrivare al travolgente successo di questa notte. In casa il Coritiba ha sempre avuto un buon trend in questo campionato dove tra le mura amiche ha perso solo contro Chapecoense e Flamengo: quello di questa notte però è stato un trionfo più che un successo.

Il Gremio era un avversario a caccia dei primissimi posti seppur in un momento di crisi: il Coritiba ha fatto la sua partita dominando un primo tempo devastante e proteggendo il risultato nella ripresa con un cambio di sistema di gioco più accorto. Esplosivo e dispendioso il 4-4-2 del primo tempo, intelligente e conservativo il 3-5-2 della ripresa.

Adesso Carpegiani può tirare un sospiro di sollievo nel vedere la sua squadra al dodicesimo posto davanti a big del calibro di San Paolo, Internacional e Cruzeiro. È vero la classifica è cortissima e la zona retrocessione dista solo 3 punti nonostante ci siano ben 4 squadre tra la Coxa e il Vitoria; i segnali dati in questo mese sono stati più che positivi e il rendimento casalingo può essere un fattore per scapare via dalla bagarre per rimanere in Série A e replicare il campionato dello scorso anno.

Piange invece il Gremio che non sa più vincere e vede allontanarsi non solo le speranze di titolo, ormai praticamente andate, ma anche il quarto posto scippatogli dal Corinthians.

Impostazioni privacy