Una sconfitta pesante per il Borussia Monchengladbach, una vittoria importantissima per il Friburgo: la squadra allenata da Marco Rose, al momento quarta, rischia di uscire dalla zona Champions se domani Bayer Leverkusen porterà a casa almeno un punto con il Bayern, mentre Petersen e compagni ora possono sognare la qualificazione all’Europa League, che dista appena un punto.

Protagonisti dell’ottima partita del Friburgo il giovane talento Waldschmidt e il veterano Petersen, autore del gol vittoria dopo nemmeno 30 secondo dal suo ingresso in campo. Due giocatori molto diversi per età e caratteristiche, che però insieme si sono rivelati assolutamente fondamentali per il Friburgo durante tutto l’arco della stagione. Waldschmidt, uno dei più grandi talenti dell’Under 21 tedesca, è partito fortissimo, segnando 4 gol nelle prime 7 partite di Bundesliga, e poi è sembrato un po’ perdersi, salvo poi ritornare a fare la differenza anche senza segnare, con tante giocate di qualità e soprattutto tanta imprevedibilità regalata al reparto offensivo della squadra di Streich. Petersen invece è stato più costante durante l’arco della stagione, anche grazie alla sua grande esperienza: 10 i gol segnati fino a ora, fra cui quello realizzato oggi con un gran colpo di testa su punizione dell’italiano Grifo. Un vero lampo, che ha ridato vita al Friburgo e ha fatto sparire dal campo il Borussia Monchengladbach.

Di tutt’altro livello è stata la partita di Thuram e Pléa, protagonisti in negativo della sconfitta del Borussia. Dopo l’inizio ad alti ritmi, con la squadra di Marco Rose che ha messo in costante pericolo la porta di Schwolow, la coppia francese si è gradualmente spenta e l’ex Nizza si è reso protagonista di uno stupido gesto che gli è costato il cartellino giallo, che nel secondo tempo è diventato rosso, tagliando di fatto le gambe a una squadra già demoralizzata per le poche occasioni concretizzate. Il figlio di Lilian Thuram non ha fatto meglio: indolente, incostante e incapace di segnare, l’attaccante francese è sembrato stanchissimo nel match di oggi e sicuramente avrà bisogno di una pausa per tornare agli altissimi livelli a cui ci aveva abituato. Una delle poche partite sbagliate della coppia più sorprendente della Bundesliga, che in questa stagione ha dimostrato di essere perfettamente affiatata e complementare.

La coppia tedesca ha battuto quella francese, prolungando la “maledizione” del Borussia in casa del Friburgo: infatti delle ultime dodici partite giocate al Schwarzwald-Stadion la squadra di Monchengladbach non ne ha vinta nemmeno una e ne ha pareggiata appena due. E ora rischia pure di non qualificarsi alla prossima Champions League.

Federico Zamboni