Mentre il Mondiale ci sta tenendo attaccati alla televisione con delle eliminazioni che ma ci saremmo aspettati, il calciomercato prende vita e in Olanda non accenna a fermarsi. L’AZ Alkmaar, dopo due anni, ha deciso di cedere l’attaccante Weghorst anche per richiesta della stessa punta. A fine torneo, il ragazzo aveva dichiarato che avrebbe cambiato aria per potersi mettere in gioco in un nuovo campionato. L’occasione è giunta con la Bundesliga e il Wolfsburg che hanno strappato il centravanti alla concorrenza.

WEGHORST: DUE ANNI DI GOL E L’ESORDIO IN NAZIONALE (a cura di Andrea Mariani)

Weghorst, classe ’92, è giunto a vestire la maglia dell’AZ solo nel 2016 dopo essere cresciuto calcisticamente nell’Emmen e nell’Heracles. L’attaccante ha subito messo in mostra le sue doti sotto porta con una vena realizzativa eccezionale. La punta è il classico centravanti da area di rigore: qualunque pallone all’interno è di sua proprietà. Si sa inserire perfettamente sul secondo palo e tra le linee, rendendo la vita difficile a qualunque difensore. Bravo anche nel colpo di testa, grazie alla sua altezza di 197 cm: le lunghe leve non lo rendono proprio il marchio dell’estetica, ma il fisico gli permette di fare a sportellate con gli avversari e anche di tenere palla. Il primo hanno in Eredivisie, con la compagine di Almaar, è ottima con 17 realizzazioni e 33 presenze in campionato. L’anno successivo, 2017-2018, si consacra pienamente: riesce a concorrere per il titolo di capocannoniere del torneo che gli viene strappato dal compagno di squadra Jahanbakhsh proprio negli ultimi 90 minuti. Weghorst mette a segno 18 reti in 31 partite, insieme a 9 centri in KNVB Beker in 5 partite, portando i biancorossi in finale, persa contro il Feyenoord di Van Bronckhorst. L’AZ ha chiuso al terzo posto in campionato, accedendo ai preliminari di Europa League e dando la possibilità, alla sua squadra, di poter tornare a calcare i campi europei. Purtroppo, a fine stagione, il ragazzo ha salutato i tifosi e la società, poichè il suo desidero è di potersi mettere in gioco in un nuovo campionato. L’occasione è arrivata dalla Germania e più precisamente dal Wolfsburg: 4 anni di contratto e 11 milioni versati nelle casse dell’AZ.

WEGHORST: ARRIVANO I GOL IN BUNDESLIGA (a cura di Saverio Fattori)

Il Wolfsburg, dopo essersi salvato nello spareggio contro il Kiel, vuole affrontare la nuova stagione di Bundesliga con uno spirito diverso. L’obiettivo primario dei Wölfe deve essere la salvezza; per raggiungerlo è stato messo a segno un colpo di mercato interessante, specialmente in ottica futura. Dall’AZ Alkmaar, infatti, è Wout Weghorst (26 anni). Una punta che, nella sua avventura in Olanda, ha sempre dimostrato di sapersi comportare nell’area di rigore avversaria; ed è questo quello che serve al Wolfsburg viste le difficoltà avute in fase realizzativa nella scorsa stagione. Weghorst è perfetto anche per il modulo con cui Labbadia deciderà di schierare la squadra. Due sistemi di gioco possibili: il 4-5-1 (per continuare la linea passata) o 4-4-1-1. In entrambi i casi Weghorst sarebbe il riferimento offensivo ma con la seconda ipotesi avrebbe, in appoggio, la qualità di un certo Yunus Malli. Il Wolfsburg sembra essere il vestito perfetto per l’ex AZ, pronto ad iniziare una nuova avventura con l’obiettivo di portare la sua arma migliore: i goal.