Weghorst: la punta che ferma l’Ajax e mantiene l’Az in alta classifica

L’Az rimane nelle zone alte della classifica pareggiando contro l’Ajax, tra le mura amiche. Dopo essere passato in vantaggio, il club di Alkmaar subisce la rimonta dei lancieri che ribaltano il risultato portandosi sull’1-2. I padroni di casa strappano un punto grazie al solito attaccante Weghorst, autore di una doppietta. La punta si mise in mostra lo scorso anno con l’Heracles e si sta confermando anche con la maglia dei biancorossi. Andiamo a conoscere la sua storia e il suo andamento in questa Eredivisie…

WEGHORST: DAL VV DETO FINO ALL’HERACLES

Weghorst nasce in Olanda, precisamente nella città di Borne nel 1992. Il ragazzo muove i primi passi nelle giovanili del VV Deto. Le sue doti d’attaccante vengono subito percepite e, il giovane, viene acquistato a titolo gratuito dal Willem che lo parcheggerà nelle giovanili. La punta inizia a prendere confidenza con il vero calcio olandese, di un livello superiore rispetto a quello dilettantistico. A fine anno, l’Emmen, formazione di Eerste Divisie, sempre a titolo gratuito, strappa l’attaccante agli avversari e lo schiera titolare per tutta la stagione 2012-2013. Weghorst ripaga la fiducia ed al primo anno da professionista viene schierato 28 volte siglando 8 gol. Anche in coppa d’Olanda mette il suo zampiono con 2 presenze. L’annata si conclude positivamente per lui; il tecnico viene convinto e decide di puntare nuovamente sul ragazzo cucendogli addosso la maglia da titolare. L’anno seguente, l’attaccante si migliora ulteriormente e in 34 match centra la porta in 11 occasioni. La maturazione è ormai compiuta e Weghorst si sente pronto per un grande palcoscenico. Arriva l’offerta direttamente dall’Eredivisie da parte dell’Heracles. I bianconeri strappano gratuitamente il giovane talento all’Emmen nell’estate 2014-2015. L’impatto con la massima divisione olandese non spaventa il ragazzo che andrà a segno 8 volte in 31 presenze mettendo il sigillo anche in Coppa d’Olanda con una realizzazione in 3 gare. Ottimo risultato al primo anno tra i grandi e salvezza raggiunta in anticipo con il proprio club. Nel 2015-2016, l’Heracles si regala un campionato da favola, restando tra le prime posizioni per tutto il girone d’andata e conquistando i playoff di Europa League a fine stagione. Senza neanche dirlo, Weghorst è il protagonista di questa fantastica cavalcata: 12 i suoi centri in 34 partite con il classico gol anche in Coppa nazionale.

IL PASSAGGIO ALL’AZ ALKMAAR PER SOSTITUIRE JANSSEN

Terminata la stagione, nell’estate 2016-2017, Weghorst viene acquistato dall’Az per 1.5 milioni per sostituire il capocannoniere Janssen, accasatosi al Tottenham. L’attaccante è stato preferito tra i tanti per l’ottimo fiuto del gol e il grande lavoro che svolge per la squadra. Non solo ha un’ottima vena realizzativa, ma riesce a coprire anche il ruolo di attaccante laterale, sfruttando l’ottima corsa e il dribbling. Forte fisicamente e alto 197 cm, la punta è in grado di proteggere palla per per salire la squadra e di essere un vero pericolo sulle palle aeree. La sua specialità è l’imbucata sul secondo palo, attaccato spesso dal classe ’92. Nell’attuale Eredivisie il suo score è già salito a 6 reti in 12 gare portando l’Az a 20 punti e in piena lotta per il terzo posto che dista solo 5 lunghezze. Insieme all’iraniano Jahanbakhsh e al marocchino Bel Hassani ha dato vita ad un tridente che sta mettendo in seria difficoltà tutte le difese olandesi.

Nella giornata odierna, Weghorst si è reso protagonista di una doppietta che ha rovinato la festa all’Ajax all’AFAS Stadion. Proprio l’olandese apre le marcature e porta i suoi compagni in vantaggio al duplice fischio. Nella ripresa, gli uomini di Bosz ribaltano la gara con Traore e Klaassen portandosi su un sicuro 1-2. A 10 minuti dalla fine, ancora l’attaccante ex Heracles, su suggerimento di Jahanbakhsh, butta dentro il definitivo 2-2 non perdendo terreno dal terzo posto. Ecco il video della doppietta dell’attaccante del club di Alkmaar:

Impostazioni privacy