L’ultimo atto della stagione di Bundesliga metteva di fronte Heidenheim e Werder Brema per il ritorno della spareggio valido per completare il quadro del prossimo campionato della massima serie tedesca. I Grün-Weißen volevano evitare la retrocessione (l’ultima volta trentanove anni fa, nel 1981) mentre il club di Zweite cercava la prima storica promozione in Bundes. All’andata è stata una partita chiusa con entrambe le squadre impaurite mentre questa sera si sono visti novanta minuti completamente diversi e il merito è stato, senza ombra di dubbio, dei ragazzi di Kohfeldt bravi ad imporre la loro superiore qualità. Il Werder ha dominato dal primo minuto ma, e questo racchiude tutta la stagione dei biancoverdi, la rete decisiva è arrivata per via di un clamoroso autogol di
Theuerkauf.

Werder Brema, l’incubo è finito

Una stagione lunga, più delle altre a causa dello stop forzato, termina con la salvezza. Obiettivo raggiunto dopo centottanta minuti in cui la squadra ha dimostrato, in generale, di essere superiore ad un Heidenheim che non è riuscito a compiere il miracolo. Il Werder mantiene la categoria grazie ad un autogol ma era troppo importante evitare una retrocessione che avrebbe portato pesanti ripercussioni. La squadra, inoltre, doveva per forza di cose regalare una soddisfazione a Pizarro; la storia dell’attaccante con il club non poteva concludersi con una retrocessione. Si conclude nel migliore dei modi una delle peggiori stagioni nella storia dei Grün-Weißen e ora l’obiettivo è resettare tutto prima di ripartire; il prossimo campionato deve essere quello della svolta.

Heidenheim, il miracolo non è avvenuto

Il goal del pareggio nel finale non è servito all’Heidenheim per salire in Bundesliga ed ottenere la prima storica promozione nella massima serie tedesca. I ragazzi di Schmidt, dopo il pareggio nella gara di andata, non sono riusciti a compiere il miracolo; troppo più forte, ma soprattutto più esperto, il Werder in una di quelle serate dove più che la qualità contano i nervi. La cosa che, probabilmente, fa più male è il fatto di dover restare in Zweite per la regola dei goal in trasferta