Werder Brema, questa è la vittoria dell’orgoglio

Il Werder non molla, vuole ancora avere un ruolo da protagonista in questo campionato e lo ha dimostrato oggi, con una partita di carattere. I ragazzi di Alexander Nouri hanno messo sul campo tutto l’orgoglio di un gruppo che non ci sta a fare da vittima sacrificale, ma questo aveva già iniziato a dimostralo; infatti quello di oggi è il terzo risultato utile consecutivo e la seconda vittoria di fila davanti al proprio pubblico. I tre punti conquistati contro il Leverkusen, però, ha un valore diverso perché contro un avversario di livello e perciò potrebbe rappresentare la svolta per la stagione dei Die Grün-Weißen.

L’orgoglio di chi non vuole mollare

Giocatori che alzano le braccia al cielo, tutto lo stadio che applaude i propri beniamini e Nouri che, forse, ha capito di aver intrapreso la strada giusta: sette punti in tre partite sono una bella boccata di ossigeno per una squadra che fino a due mesi fa viaggiava in acque tutt’altro che tranquille. Cosa è cambiato in così poco tempo? Il nuovo allenatore ha inculcato ai propri ragazzi la giusta mentalità: quella di una squadra che deve scendere in campo con il coltello tra i denti e, indipendentemente dall’avversario, mettere sul terreno di gioco le proprie qualità perché poi i risultati arrivano. Certo alcune cose vanno migliorate come la difesa che concede troppe occasioni a partita ma, rispetto all’inizio in cui il reparto difensivo del Werder era praticamente inesistente, ora la linea a quattro disegnata da Nouri combatte su ogni pallone. Con questo spirito la salvezza è meno impossibile di quanto sembrasse qualche settimana fa.

La vittoria della svolta?

Ci sono delle partite, nel calcio, che possono cambiare totalmente l’inerzia di una stagione e possono farlo in positivo o in negativo; la vittoria contro il Bayer Leverkusen sembra appartenere più al primo caso perché l’avversario era di livello e perché questi tre punti danno continuità ad una squadra che ne aveva assolutamente bisogno. Carattere, orgoglio, determinazione, voglia di non mollare mai e di combattere su ogni centimetro del campo: queste sono le armi messe in campo oggi dal Werder Brema e sono le stesse che andranno riproposte in futuro per una salvezza che, ora, non è più un miraggio ma una possibilità concreta.

Impostazioni privacy