Wolfsburg: ecco Zaza, l’attaccante per l’Europa

Dal verde del Sassuolo a quello del Wolfsburg con l’obiettivo di tornare ad essere protagonista. Perché la Juventus è si garanzia di successo, ma Zaza vuole giocare e spazio nell’attacco bianconero ne resta veramente poco. L’arrivo di Higuain, unito alla presenze “ingombranti” di Dybala e Mandzukic, costringono l’attaccante italiano a stare più in panchina che in campo. Ed è per questo che alla fine l’ex Sassuolo sembra aver accettato la corte del Wolfsburg. L’avventura in Germania di Zaza sta per cominciare.

Zaza, la Germania nel destino

Sarebbe rimasto volentieri in Italia, ma nessun club ha presentato l’offerta giusta ed allora ha deciso di accettare l’unica proposta giunta alla Juventus, quella del Wolfsburg. La patria del rilancio sarà la Germania, di cui Zaza non ha un bellissimo ricordo visto che è proprio contro i tedeschi che ha sbagliato uno dei rigori che sono costati l’eliminazione all’Italia nell’ultimo europeo. Forse sarà anche per questo che ha deciso di accettare la proposta del club di Hans Dieter Pötsch. Tornare grande dove tutti lo ricordano per quella corsa dagli undici metri non sarà affatto facile ma Zaza vuole provarci e poi con il verde addosso ha già dimostrato di poter fare molto bene.

Zaza, più soluzioni per i “Die Wölfe”

Non appena si ufficializzerà l’acquisto, i tifosi del Wolfsburg potranno cominciare a sognare. La coppia Zaza-Dost, infatti, sarebbe sicuramente una delle più interessanti della Bundesliga ma anche una delle più prolifiche. Uno, l’italiano, veloce, abile negli inserimenti e con la caratteristica di non mollare mai; mentre l’altro, l’olandese, specializzato nel gioco aereo e con un fiuto del goal invidiabile. Perfetti in un ipotetico 4-4-2 con Zaza che girerebbe intorno a Dost per poi inserirsi non appena ne avrà l’opportunità; ma, l’ormai ex attaccante juventino può tranquillamente fare reparto da solo grazie al suo spirito di sacrificio. Tralasciando la possibile collocazione tattica, un suo eventuale arrivo al Wolfsburg permetterebbe ad Hecking di dare alla squadra quel pizzico di imprevedibilità in più necessaria per sbloccare quelle partite complicate in cui non si riesce a scardinare la difesa avversaria.

L’Italia lo ha fatto diventare grande ma ora, per restare tale, deve andarsene e la Germania sembra essere la scelta migliore. Ma perché il Wolfsburg? Il progetto è interessante, la squadra vuole tornare in Europa e lui è pronto a portarcela a suon di goal e assist. Poi, forse, ci sta un altro motivo che ha spinto l’attaccante italiano ad accettare l’offerta del club tedesco: basta guardare il colore della maglia per capire che con quella tonalità Zaza si sente a casa.

Impostazioni privacy