Una settimana strana quella vissuta dall’Atletico Madrid: nel giro di pochissimi giorni per la squadra di Simeone sono arrivati la brutta sconfitta sul campo della Real Sociedad e il pareggio, di puro orgoglio, contro la Juventus nella prima in Champions League. Serviva una reazione per tornare ad assaporare le sensazioni positive maturate dopo i primi 270 minuti di Liga e l’occasione giusta poteva capitare proprio al Wanda Metropolitano, dove arrivava un Celta Vigo in difficoltà e alla ricerca di punti salvezza. Una gara dominata dai Colchoneros a cui, però, è mancata la cosa più importante: il goal. Uno zero a zero che deve far riflettere, arrivato al termine di una settimana decisamente negativa.

Atletico Madrid, iniziano le difficoltà

Una sconfitta e due pareggi con quattro goal subiti e due realizzati (grazie alle solite palle inattive). Che fine ha fatto l’Atletico Madrid di inizio stagione? Se lo starà sicuramente domandando Simeone che in una settimana sembra aver smarrito la sua squadra. Attenzione, oggi i Colchoneros hanno giocato bene, si sono resi più volte pericolosi ma è venuta meno la cattiveria, da sempre caratteristica di questa squadra. La sensazione è che la sconfitta subita settimana scorsa abbia minato le certezze di una squadra completamente rivoluzionata dal mercato. Semplice incidente di percorso? Si, però bisogna tornare immediatamente sui binari giusti perché Real e Barcellona non faticheranno per sempre e il Siviglia non ha intenzione di fermarsi.

Oggi l’Atletico ha perso una grande occasione per prendersi la vetta in solitaria e riscattarsi dopo una settimana negativa: il calendario, però, è fitto e molto interessante, dato che tra appena due settimane ci sarà il derby di Madrid, un’occasione a cui i Colchoneros dovranno arrivare preparati . Il Mallorca mercoledì ed il Real settimana prossima ci daranno indicazioni precisa sulla stagione dei ragazzi di Simeone.

 

Segui Footbola anche sulla nostra pagina Facebook.