Dopo l’addio del N.E.C. e dell’Almere, hanno inizio le semifinali per i playoff promozione/salvezza: l’andata ha lasciato ben 3 gare ancora tutte da decidere con i 90 minuti del ritorno essenziali al verdetto finale. L’unica a lasciare meno speranze è lo Sparta Rotterdam che ha chiuso con un netto 2-0 in casa dell’Oss grazie ad uno straordinario Harroui. Le vincenti, dopo il prossimo match, accederanno alle due finali che sveleranno chi avrà diritto a restare o ad essere promossa in Eredivisie.

L’EXCELSIOR ZOPPICA, LO SPARTA VOLA: ROTTERDAM RESTA DIVISA

Lo Sparta Rotterdam è l’unica società, di questi playoff, a chiudere con un risultato netto: 2-0 al triplice fischio con una doppietta di Harroui, miglior giocatore dei primi 90 minuti. I ragazzi di Rotterdam hanno chiuso in seconda posizione l’Eerste Divisie e vogliono tornare immediatamente in Eredivisie dopo la retrocessione avvenuta lo scorso anno, proprio in questo mini-torneo. Harroui, nonostante il ruolo di centrocampista, si era già messo in mostra in campionato con 4 marcature in 35 presenze, dopo essere cresciuto nelle giovanili del club per esordire con la rosa Jong nel 2016-2017. Lo Sparta continua a sognare, mentre zoppicano i cugini dell’Exelsior che crollano in casa del Waalwijk per 2-1. Gli 11 di Moniz si trovano davanti una formazione tosta come quella di Grim che è riuscita a recuperare un 2-0 subito contro il N.E.C. nei quarti dei playoff. I gialloblu dimostrano di essere in grande forma e di credere in una promozione inseguita da inizio stagione: purtroppo non è bastato Fortes per fermare i padroni di casa che fanno esplodere lo stadio all’80’ con Gaari. Successo di misura e tutto ancora aperto: la finalista si deciderà al Van Donge & De Roo Stadion di Rotterdam.

PLAYOFF APERTISSIMI PER DE GRAAFSCHAP, CAMBUUR, DEN BOSCH E EAGLES

Due pareggi che non permettono di potersi sbilanciare in vista di un ritorno fondamentale per decretare due vincitrici. A sorpresa, il Cambuur, regge l’urto del De Graafschap che non va oltre l’1-1 con i gialloblu in 10 per il rosso rimediato da Mbende, in rete nel match contro l’Almere, pareggiato per 2-2 ai quarti. I biancocelesti, ospiti al Cambuur Stadion, passano in vantaggio alla mezz’ora per essere subito raggiunti due giri di orologio dopo. Partita che si rivela noiosa e poco avvicente con gli ospiti che sottolineano i tanti problemi avuti in fase offensiva. Stessa discorso, ma con maggiore divertimento, tra Eagles e Den Bosch con un 2-2 ricco di colpi di scena: i giallorossi, riescono a rimontare per ben 2 volte gli ospiti che non hanno saputo amministrare il vantaggio. A Van der Sande e Brouwers risponde prima Lelieveld e successivamente Navratil. Gli Eagles hanno anche l’occasione di chiudere il match, ma dal dischetto, Van Moorsel fallisce clamorosamente il colpo del ko. Solo un pari per un ritorno che resta aperto a qualsiasi risultato visto il perfetto equilibrio in campo.