Nel pomeriggio di calcio tedesco spiccava un match su tutti; in attesa del Borussia Dortmund, gli occhi erano puntati su Borussia Monchengladbach-Hoffenheim. Confronto delicatissimo considerando l’importanza della posta in palio, il quarto posto. Le Fohlen cercavano i tre punti per agganciare l’Eintracht e cambiare marcia dopo le due sconfitte consecutive; puntavano al riscatto anche i Blau probabilmente all’ultima chiamata per sperare ancora nella qualificazione alla prossima Champions. Al Borussia-Park è finita due a due; un inutile per entrambe ma non per le dirette concorrenti che ora sperano.

Hoffenheim, troppi errori

L’Hoffenheim, in questa stagione, ha mostrato tante buone cose ma anche un grande difetto; i ragazzi di Nagelsmann concretizzano poco rispetto a quanto producono ed oggi hanno pagato a caro prezzo questo limite. Un primo tempo dominato concluso con il minimo vantaggio; colpa di un reparto offensivo poco lucido sotto porta. I due punti persi rischiano di essere decisivi nella corsa al quarto posto perché l’Hoffenheim è a tre punti dall’Eintracht (con una gara in meno) ma ha tre squadre davanti. Una gara da vincere e che i Blau avrebbero meritato di portare a casa; alla fine è arrivato un pareggio e i sogni Champions potrebbero essersi infranti al Borussia-Park.

Borussia Monchengladbach, l’orgoglio non basta

Il Gladbach, per come si era messa la gara, può ritenersi soddisfatto per il punto conquistato. In ottica quarto posto è un mezzo passo falso che potrebbe diventare totale qualora domani l’Eintracht vincesse sul campo del Leverkusen. Le speranze Champions delle Fohlen sono in un risultato positivo dei Werkself. I ragazzi di Hecking rischiano di pagare a caro prezzo la sconfitta sul campo dello Stoccarda; un passo falso evitabile visto la differenza tecnica tra le due squadre. Ora per il Borussia non resta che vincere le ultime due partite e sperare di essere ancora in corsa dopo il match di domani tra Leverkusen ed Eintracht.