Il Tottenham di Nuno Espirito Santo vince di misura in casa del Wolverhampton e vola in testa alla classifica a punteggio pieno.
A decidere la sfida è il penalty di Dele Alli al decimo del primo tempo. Il trequartista inglese, oltre a realizzare il gol che regala i 3 punti ai suoi, gioca una buonissima partita in entrambe le fasi di gioco. Sebbene sia prematuro parlare di un Alli ritrovato, la prestazione odierna è sicuramente un segnale che può far ben sperare dopo le ultime stagioni non proprio brillantissime per il numero 20 degli Spurs.

Buoni segnali per l’allenatore portoghese sono arrivati anche dal giovane prodotto dell’academy Olivier Skipp che ha giocato una gara positiva da mediano, al centro del 4-3-3 del Tottenham.
Inoltre, dopo tante polemiche e nonostante le continue e insistenti voci di mercato, è tornato in campo Harry Kane, subentrato nel secondo tempo a Son.
La migliore condizione, fisicamente e ancor di più psicologicamente, è ancora lontana ma è comunque servito un grande intervento di Jose Sa a negare la gioia del gol al centravanti dei 3 leoni che ha poi rimediato un cartellino giallo nel finale.

In attesa di capire dunque il futuro del proprio capitano e di affrontare il ritorno in salita nei preliminari di Conference League, il Tottenham può godersi il punteggio pieno in campionato frutto di un efficientissimo bottino di 2 gol fatti e 0 subiti nelle prime due sfide. 
Prima del doppio derby contro Chelsea ed Arsenal, ad attendere gli Spurs ci saranno Watford e Crystal Palace, due sfide che potrebbero allungare la loro striscia positiva essendo decisamente alla loro portata.

Le cose non vanno altrettanto bene per i loro avversari che rimediano invece la seconda sconfitta di fila e che sono ancora alla ricerca del primo gol in questo campionato.
Il calendario per altro non sorride agli uomini di Lage che adesso sono attesi ad Old Trafford contro il Manchester United, fermato oggi sul campo del Southampton per 1-1.