Il Feyenoord dimostra di essere rinato con la cura Advocaat e inanella un altro successo per il quarto risultato utile consecutivo in Eredivisie. I biancorossi faticano piú del previsto al De Kuip, ma la scampano grazie alla solita realizzazione di Berghuis, il vero salvatore della patria. La classifica resta corta con i Rotterdammers che si avvicinano, temporaneamente, al terzo posto in attesa che il Psv disputi l’incontro al Philips Stadion che chiuderá il quindicesimo turno.

BERGHUIS SEGNA, ADVOCAAT SORRIRE: IL FEYENOORD É GUARITO?

La cura Advocaat funziona e risana un Feyenoord che stava rischiando di buttare alle ortiche un’intera stagione: i Rotterdammers si sbarazzano anche del PEC Zwolle, un avversario che si rivela ostico e combattivo. I biancoblu, al De Kuip, pressano e corrono dietro ad ogni pallone, non facendo giocare con tranquillitá i padroni di casa.

A risolvere la gara é il solito Berghuis che rimedia alla sterilitá di Jorgensen, mai piú sui livelli del 2016/2017 quando chiuse da capocannoniere del torneo. L’attaccante, imbeccato da Malacia, riesce a chiudere i conti al 25′ della prima frazione di gioco. La punta sale a quota 8 nella classifica marcatori in 14 giornate disputate: un ottimo score che ha mantenuto a galla una squadra in netta difficoltá sotto la gestione Stam. Nella ripresa, nonostante gli ospiti abbiano provato ad acciuffare il pari, i Rotterdammers sono riusciti a controllare e a far cessare le ostilitá, giá prima del triplice fischio.

Il Feyenoord risorge in campionato, dimenticando il periodo negativo ed inanellando il quarto risultato utile consecutivo, composto da tre successi e un pari. Serve un miracolo per salvare l’Europa League, ma anche in ambito internazionale, gli ultimi due pari hanno mantenuto vivo il club di Rotterdam che deve vincere e sperare di poter accedere ai sedicesimi. Il lavoro di Advocaat é sotto gli occhi di tutti: il Feyenoord ha ritrovato brio, grinta e gioco. La difesa regge e ha subito un cambiamento radicale: compatta e concentrata con solo 3 realizzazioni al passivo nelle ultime 4 gare con ben due clean sheets. L’attacco stecca ancora un po’ con solo attimi di vero cinismo: Jorgensen inciampa ancora, Sinisterra sta facendo gli straordinari mentre Berghuis é il giocatore indispensabile. La rosa si sta ritrovando, il campionato migliora, adesso Rotterdam puó sperare in un grande girone di ritorno per centrare un terzo posto alla portata dei suoi begnamini.