Le olandesi, in Europa, continuano a regalare gioie e dolori: grande serata per l’AZ che strappa il pass per i sedicesimi di finale: la societá di Alkmaar é la prima squadra dei Paesi Bassi a superare la fase a gironi. Il Feyenoord resta aggrappato ad un miracolo, mentre crolla il Psv di Van Bommel, fuori dalla competizione.

L’AZ VOLA AI SEDICESIMI: IL FEYENOORD RESTA IN CORSA

Fonte immagine: Ad.nl

Gara dalle due facce per l’AZ Alkmaar che, all’AFAS Stadion, rischia di compromettere drasticamente la qualificizione ai sedicesimi di Europa League. Il Partizan parte all’attacco e sorprende un impreparato Slot che non riesce ad contenere l’urto e affonda sotto i colpi di Asano e Soumah. Un doppio vantaggio ospite che arriva prima della mezz’ora e fa traballare pesantemente gli olandesi. Nella ripresa la musica non cambia e la scossa giunge dal rosso di Boadu: l’attaccante di Alkmaar riceve la doppia ammonizione, lasciando Slot in 10. Il colpo sveglia i padroni di casa e soprattutto Druijf che acciuffa i rivali con una doppietta incredibile: il 2-2 è al minuto 92′ salva la qualificazione dell’AZ. La sconfitta del Manchester lascia gli inglesi in testa a 10, con i biancorossi d’Olanda a 9, a 5 il Partizan e con 3 punti l’Astana. Passaggio meritato per una squadra che sta sorprendendo anche in Eredivisie.

Fonte immagine: ad.nl

Non molla il Feyenoord con un altro pareggio che tiene a galla la speranza di poter accedere ai sedicesimi di finale come i colleghi dell’AZ. I Rotterdammers restano all’ultimo posto nel girone ad soli due punti di distanza da Young Boys e Porto e a 3 lunghezze dai Rangers. Advocaat dovrà battere il Porto e sperare nella contemporanea vittoria degli scozzesi contro gli svizzeri: solo in questo caso i biancorossi potranno superare il girone. Il De Kuip non basta per strappare un successo importantissimo per stravolgere il gruppo: la rete di Toornstra illude, ma viene cancellata dalla veloce doppietta di Morelos ad inizio ripresa. A tenere in gioco il Feyenoord é Sinisterra che firma il pari e tiene accese le speranze del popolo di Rotterdam.

PSV IRRICONOSCIBILE: VAN BOMMEL È FUORI DALL’EUROPA

Fonte immagine: ad.nl

Il Psv saluta l’Europa e Van Bommel ricade nell’oblio dopo aver dato ottimi segnali in campionato: la vittoria, nel weekend, non é riuscita a risollevare un gruppo che sta andando sempre piú a fondo. L’Eredivisie é compromessa e l’avventura europea si é conclusa amaramente in un girone dominato all’andata. La sosta delle nazionali di ottobre ha trasformato i Boeren, rientrati dallo stop svogliati, distratti e con Malen e Bergwijn infortunati. La fortuna non ha sorriso al tecnico che ha perso le redini della sua squadra. La trasferta di Lisbona é una disfatta con un 4-0 che non lascia repliche ad una difesa imbarazzante e mai sul pezzo. La squadra é arrendevole e troppo slegata, con gli avversari che pungono da ogni parte: la prima frazione si chiude con 3 gol di passivo e, nella ripresa, fa calare il sipario Fernandes con la sua doppietta personale. Un tabellino che fa male e che sbatte fuori il Psv che rientra nel tunnel dal quale stava provando ad uscire. Van Bommel trema e la sua panchina scricchiola sempre piú forte.