L’eliminazione, a sorpresa, del Bayern Monaco ha aperto una grande chance per tutte; con i più forti fuori dai giochi, infatti, non abbiamo una vera e propria favorita e questo rende la competizione ancora più interessante. Oltre ai ragazzi di Flick, però, abbiamo avuto un’altra eliminazione non pronosticabile; si tratta del Leverkusen eliminato dal Rot-Weiss Essen, società che milita nella quarta serie del calcio tedesco. Alario e compagni hanno subito la rimonta nei tempi supplementari confermando di non riuscire a trovare quella continuità necessaria per diventare grande. Con le due finaliste della passata stagione eliminate cerchiamo di capire chi potrebbe alzare la DFB-Pokal.

DFB-Pokal, le tre favorite

(Photo by Matthias Hangst/Getty Images)

Partiamo con Borussia Dortmund, Lipsia e Borussia Monchengladbach, le tre sicuramente più forti arrivate a questo punto; tutte, però, non offrono le giuste garanzie. Le Wespen, e lo hanno dimostrato anche contro il Paderborn, faticano tremendamente a mantenere la stessa concentrazione nell’arco dei novanta minuti. Altra difficoltà è rappresentata dalla dipendenza dal duo Sancho-Haaland e dall’incapacità di trovare una via alternativa quando i due faticano a cambiare le sorti della gara.

Il problema del Lipsia, invece, è sostanzialmente uno e riguarda l’attacco. E’ vero che Poulsen, con la doppietta al Bochum, è salito a quattro gol in DFB-Pokal ma non è mai stato una punta dalle grandi cifre realizzative e questo potrebbe essere un problema quando la squadra si troverà di fronte avversari più importanti. Anche gli altri due elementi del reparto offensivo, Hwang e Sorloth, faticano a dare il giusto contributo in termini di gol.

Per quanto riguarda il Monchengladbach si tratta di una squadra con del talento ma con una rosa non così lunga; in una competizione come la DFB-Pokal, però, le individualità a disposizione di Rose possono risultare determinanti. Oggi ci hanno pensato Thuram e Plea i due elementi più importanti di un club che vuole chiudere la stagione con un trofeo.

Le possibili sorprese

(Photo by RONNY HARTMANN/POOL/AFP via Getty Images)

Subito dopo ci sentiamo di mettere il Wolfsburg che rappresenta una vera e propria mina vagante; i ragazzi di Glasner, terzi in Bundesliga, hanno la possibilità di regalarsi un finale di stagione da sogno. Qualificazione alla Champions e successo in DFB-Pokal. Weghorst e compagni hanno tutto, rosa solida, precisa identità di gioco e soprattutto nulla da perdere per arrivare fino in fondo alla competizione.

Un’altra possibile sorpresa può essere il Werder Brema; i cinque punti di vantaggio sul sedicesimo posto rendono abbastanza tranquilla la classifica dei Grün-Weißen; situazione che potrebbe rivelarsi utile nel proseguo della DFB-Pokal. I ragazzi di Kohfeldt non partono sicuramente con i favori del pronostico ma hanno le possibilità di andare fino in fondo.

Holstein Kiel, Rot-Weiss Essen e Regensburg

(Photo by Adam Pretty/Getty Images)

Favorite, sorprese e anche tre possibili miracoli. Il primo, l’Holstein Kiel, dopo aver eliminato il Bayern Monaco continua il proprio sogno qualificandosi ancora una volta ai calci di rigore. I quarti di finale sono già un grande traguardo ma guai a porsi dei limiti. I ragazzi di Ole Werner non sono l’unica squadra della Zweite Liga; si tratta del Regensburg che, in rimonta, ha eliminato il Colonia e ora non vuole smettere di sognare. Chiudiamo con il Rot-Weiss Essen vera sorpresa di questa DFB-Pokal sia perché è un club di quarta serie sia perché ha eliminato il Leverkusen finalista nella passata edizione. Tre squadre diverse pronte a mettere ancora più pepe in una competizione pronta a regalare nuove emozioni.