Giakoumakis sta vivendo il miglior momento della sua carriera: nel mese di gennaio si è parlato solo di lui in Eredivisie per essere riuscito a raggiungere diversi traguardi che lo hanno portato nella storia della competizione olandese. Tre record raggiunti nella prima stagione nei Paesi Bassi e alla sola età di 26 anni: con tantissime difficoltà il Venlo riuscirà a trattenerlo a giugno.

GIAKOUMAKIS, LA VERA SORPRESA DELL’EREDIVISIE: TANTI RECORD RAGGIUNTI

Nessuno si sarebbe mai aspettato un approccio così importante da parte di Giakoumakis: l’attaccante greco, in forza al Venlo, sta stupendo per la sua incredibile affinità con la porta. Al momento è capocannoniere dell’Eredivisie con 21 realizzazioni in 20 partite e questa sua spiccata capacità di andare con in gol gli ha permesso di superare dei record nel torneo olandese. Andiamo a scoprire quali sono…

  • Le 4 marcature, messe a segno nel match contro il Vitesse hanno permesso al greco di raggiungere Suarez in un particolare traguardo: solo l’ex Barcellona, fino a quel momento, era riuscito a segnare due poker in un unico campionato e parliamo della stagione 2009-2010 quando indossava ancora la maglia dell’Ajax. Giakoumakis, prima del Vitesse, aveva sconfitto con 4 sigilli l’Ado den Haag, nel 4-1 finale per il Venlo. Grazie poi alla tripletta siglata contro l’Emmen per il 5-3 finale, l’attaccante ellenico è entrato a far parte anche della cerchia di coloro che vantano almeno tre reti in 3 match della stessa competizione: fino a quel momento ci erano riusciti solo Altidore, Suarez, Guidetti, Dost e Vleminckx. Uno score di tutto rispetto per il ragazzo che ha solo 26 anni.
  • L’altro interessante record è il numero di realizzazioni effettuate: dopo la partita contro il Vitesse, i suoi centri erano saliti a quota 20 in 19 giornate (attualmente siamo a 21 in 20 match). Un record che non si vedeva in Eredivisie dai tempi di Kezman con la maglia Psv. Soltanto Tonny van der Linden fece meglio di lui con 20 gol in 18 incontri nella stagione 1957-1958 con ma glia del VV DOS: formazione che in futuro, nel 1970, si fuse con l’USV Elinkwijk e il Velox per far nascere l’attuale FC Utrecht.
  • Infine, dopo il match contro il Sittard, perso per 3-2 dal Venlo ma sempre con Giakoumakis in gol, il greco è il primo giocatore del 21° secolo ad aver segnato 11 reti in un solo mese di Eredivisie. Prima di lui era risciuto a centrare questo traguardo un certo Marco Van Basten nel 1985 con la maglia dell’Ajax.

Una stagione sopra le righe per Giakoumakis che non sta scrivendo il suo nome solo nei tabellini olandesi, ma anche con la maglia della propria nazionale che lo ha convocato immediatamente, vista la sua affinità con la porta. Anche qui le risposte sono state ottime, ma i margini di miglioramento sono enormi: il Venlo farà fatica a trattenerlo a giugno ma, un Giakoumakis così, merita sicuramente una big in Olanda per poi imporsi anche in Europa.