E’ stata una stagione complicata quella del Liverpool; l’infortunio di van Dijk, i numerosi problemi fisici e un calo fisiologico dopo due anni giocati ad altissimo livello sono stati gli ingredienti principali di una Premier con troppi alti e bassi. I Reds hanno ottenuto la qualificazione alla Champions League solo all’ultima giornata e devono ringraziare il colpo di testa vincente di Alisson. Il prossimo anno dovrà essere quello del ritorno a gradi livelli e, per questo, la società ha messo a segno un colpo decisamente importante. Dal Lipsia è arrivato Ibrahima Konaté, difensore giovane ma che in Bundesliga ha acquisito quell’esperienza necessaria per un grande club.

Ibrahima Konaté, al Liverpool per il definitivo salto di qualità

Quarantuno milioni e mezzo di clausola rescissoria; il Liverpool è andato forte sul mercato per rinforzare il reparto che in questa stagione ha più sofferto, la difesa. I Reds, tolti Alaba e Sergio Ramos (che probabilmente lascerà il Real Madrid) ha preso il meglio sul mercato. Ibrahima Konaté è un profilo giovane che ha avuto, con il Lipsia, la possibilità di dimostrare tutto il proprio valore; giocatore forte fisicamente e questo è un fattore che può aiutarlo in un campionato come la Premier. Abile nel gioco aereo, veloce e bravo nell’uno contro uno ha tutte le caratteristiche per diventare uno dei più bravi nel suo ruolo. Al fianco di van Dijk (sperando che l’olandese possa tornare al meglio dopo l’infortunio al ginocchio) può formare una coppia perfetta sotto tutti punti di vista.

Se il Liverpool esulta lo stesso non si può dire del Lipsia; il club perde contemporaneamente Upamecano, acquistato dal Bayern, e Konaté. I due, in questi quattro anni, hanno formato il muro difensivo dei Roten contribuendo alla crescita di una squadra stabilizzatasi ai massimi livelli del calcio tedesco. Ripartire senza di loro sarà complicato e per Marsch l’avventura non parte nei migliori dei modi.