L’AZ sta vivendo una stagione al di sopra di ogni più rosea previsione: la formazione di Alkmaar si trova ad occupare la terza posizione in campionato ed è approdata in finale di KNVB Beker che giocherà contro il Feyenoord. Il merito di questi due grandi risultati è sicuramente dei due attaccanti Weghorst e Jahanbakhsh che stanno trascinando la compagine, di Van den Brom, a suon di gol. Un apporto importantissimo, con le due punte situate al 2° e al 3° gradino del podio nella classifica marcatori.

JAHANBAKHSH IN CAMPIONATO, WEGHORST IN COPPA: AZ INARRESTABILE

Partiamo ad analizzare il campionato dell’AZ Alkmaar, una formazione che parte zoppicando per poi assestarsi a metà del girone d’andata, confermandosi gara dopo gara fino a raggiungere la ventinovesima con il terzo posto in Eredivisie. Il posto è ormai consolidato con il Feyenoord a debita distanza: 11 lunghezze di vantaggio con 5 partite dal termine del torneo, servirebbe un suicidio per non portare a casa il gradino più basso del podio che vale un posto in Europa League. Gli 11 di Van den Brom hanno totalizzato fin qui 57 reti, 28 in casa e 29 in trasferta, di cui 27 sono state messe a segno da Weghorst e Jahanbakhsh che possono vantare di aver totalizzato quasi la metà dei centri della compagine biancorossa.

Weghorst è ancora sotto il suo record di 17 marcature, raggiunto nella scorsa stagione in 33 partite: al momento, l’olandese, ha superato l’estremo difensore avversario per 13 volte in 29 match per una media di una realizzazione ogni 2 incontri. Il girone d’andata inizia alla grande con ben 4 reti in 270 minuti, chiudendo l’anno con 8 marcature all’attivo. Nel 2018, dopo un gennaio passato a secco a causa anche della pausa invernale, riprende il suo feeling con la porta solo a febbraio per poi giungere il 29° turno con altri 5 importantissimi gol per un totale di 13. Dalla sua possiamo annotare anche 4 assist vincenti per i compagni di squadra che hanno potuto benificiare di un suo passaggio per andare a meta. La punta ha visto premiati i suoi sforzi con una chiamata in nazionale, grazie alla selezione del nuovo ct Koeman. Il grande apporto di Weghorst però, arriva in KNVB Beker con ben 9 realizzazioni in 5 partite: dai trentaduesimi di finale, fino alla semifinale, l’AZ ha messo a segno la bellezza di 19 gol con l’attaccante che ha siglato una doppietta per 4 partite consecutive, precisamente con Maastricht, Almere, Sittard e Zwolle. Con il Twente purtroppo è riuscito a insaccare la sfera una sola volta, abbassando la sua straordinaria media. In conclusione Weghorst a siglato 13 gol in campionato, 9 in coppa nazionale e ha regalato 4 suggerimenti per un totale 26 realizzazioni totali per la sua squadra (4 dove ha solo mezzo lo zampino con il passaggio vincente).

Passiamo a Jahanbakshs che si sta comportando anche meglio di Weghorst in campioanto: l’iraniano occupa il secondo posto della classifica marcatori, ad una sola lunghezza da Sol e a pari gol con Lozano del Psv. La punta ha scritto il suo nome sul taccuino dei marcatori per ben 14 volte dando anche un grande contributo da assistman con 10 suggerimenti vincenti: in 24 occasioni ha regalato una gioia all’AZ o come finalizzatore o come propiziatore. Il suo record di 12 realizzazioni, messo a segno con la maglia del N.E.C. in 28 gare, è stata già archiviato e non è detto che l’attaccante si fermi qui. Nel girone d’andata, Jahanbakhsh è un vero e proprio diesel: il suo primo gol giunge solamente all’ottava partita per un misero pareggio per 1-1 contro il Groningen all’Euroborg. Da quel momento in poi, l’iraniano si sblocca e chiude il le restanti 8 gare, prima della sosta invernale, con altre 6 marcature. Nel 2018 parte subito forte giungendo al 29° turno con altri 7 centri sulle spalle. In KNVB Beker il suo apporto non è stato fondamentale come quello di Werghost con una sola esultanza nel 4-2 rifilato al Sittard negli ottavi di finale: incontro complicato che ha visto rischiare la compagine di Alkmaar, che la scampò solo in pieno recupero.

Numeri importanti che sottolineano la grandissima stagione di questi ragazzi che, tra assist e gol, hanno partecipato a 41 (somma marcature+assist vincenti) dei 57 gol in campionato dell’AZ, mentre il solo Weghorst ha messo a segno metà dei centri della compagine nella coppa nazionale. Dopo un annata del genere sarà difficili trattenerli all’AFAS Stadion, ma, al momento, i tifosi si possono godere due attaccanti che vogliono continuare a volare a suon di gol.