Malaga immortale: la squadra delle rimonte

Il “matinal” di oggi tra Malaga e Deportivo ha evidenziato ancora una volta l’animo da rimonta dei Boquerones che stabiliscono un importantissimo primato nelle statistiche della Liga: la squadra di Juande Ramos porta da 11 a 14 i punti conquistati da situazione di svantaggio, una statistica indicativa del carattere di questa squadra.

Sembrava una giornata nera alla Rosaleda con il Depor in vantaggio e il Malaga oscurato da un cielo nuvolo e da una squadra senza mordente. Poi il lampo di Michael Santos che si prende e trasforma un rigore e dà la svolta alla giornata dei Boquerones. Da lì in poi è puro spettacolo alla Rosaleda: una gara piena di gol e colpi di scena che però vede vincere la squadra delle rimonte.

Sandro Ramirez pennella una punizione alla Leo Messi e segna il suo sesto gol in nove partite, statistiche pesanti per uno che ha lasciato il Barcellona senza farsi notare. Poi il 3-1 con la seconda firma uruguagia di Michael Santos e la rinascita del Depor che prima accorcia le distanze con Florin Andone e poi riacciuffa la partita con il costaricano Celso Borges.

Ma guai ad insegnare al Malaga a rimontare. La partita non è mai finita con gli uomini di Juande Ramos: Ontiveros entra dalla panchina e nell’ultima azione pesca un jolly fantastico con un tiro dai 20 metri che tyton può solamente guardare.

Ancora una volta trionfa il Malaga, la squadra più imprevedibile del campionato. C’è tecnica e follia in questo ambiente anche in un orario poco performante come quello delle 13. Il carattere tiene in vita le partite, la qualità fa la differenza per vincerle: adesso i Boquerones sono a 2 punti dalla zona Europa League, chissà che non sognino di rimontare anche lì.

Impostazioni privacy