Mondiale 2022: le nazionali favorite in Qatar

Mancano ormai poco più di due mesi al via del Mondiale di calcio in Qatar 2022. In tutto sono 32 le Nazionali che si affronteranno nella più attesa competizione sportiva a livello globale. Purtroppo, non ci sarà l’Italia, eliminata agli spareggi dalla Macedonia del Nord. Tutte le altre più grandi formazioni però sono presenti alla kermesse in Qatar. Tra queste, spiccano le favorite al successo disponibili sui migliori siti scommesse mondiali presenti in Italia. I nomi delle big ai nastri di partenza sono sempre i soliti secondo i principali Bookmakers: Brasile, Francia, Inghilterra, Argentina e Spagna. Sveliamo tutti i dettagli sulle più serie candidate al titolo di Campione del Mondo.

Qatar 2022, Brasile e Francia in pole

In pole per il successo in Qatar troviamo il Brasile e la Francia. La nazionale verdeoro ad ogni competizione parte sempre con i favori del pronostico. I Blues, campioni in carica, sembrano offrire le maggiori garanzie, almeno sulla carta, per la qualità della rosa.

Il Brasile di Tite ha dominato il girone di qualificazione sudamericano, vinto senza problemi e concluso da imbattuto. La Seleçao se la dovrà vedere con Svizzera, Serbia e Camerun nel girone mondiale. Il debutto è fissato per il 24 novembre 2022 contro la Serbia. Ricordiamo che il Brasile è la Nazionale con più successi, ben cinque nella storia della competizione. L’ultimo però risale esattamente a vent’anni fa. Tra i giocatori di punta dei verdeoro, l’attaccante Neymar del Psg, Vinicius Junior del Real Madrid ed il portiere Alisson del Liverpool. Secondo i Book, sono i favoriti numero uno per la vittoria.

La Francia si presenta in Qatar da campione del mondo in carica. Dopo aver trionfato nel 2018 in Russia, punta a conquistare un bis storico, riuscito soltanto all’Italia (1934-1938). I Blues hanno vinto due volte il titolo iridato (1998, 2018) e più recentemente la Nations League nel 2021. Guidati in panchina da Didier Deschamps, nel girone mondiale sono stati inseriti con Danimarca, Tunisia e Australia. Proprio con quest’ultima è previsto l’esordio in Qatar il prossimo 22 novembre. Tantissime le stelle nella nazionale francese, da Mbappé del Psg a Benzema del Real Madrid, dal milanista Theo Hernandez a Pogba della Juventus. A contendere il titolo, dopo i brasiliani, ci sono proprio i francesi.

Qatar 2022, le altre favorite

Dietro Brasile e Francia, i Bookmakers hanno le idee altrettanto chiare: Inghilterra, Argentina e Spagna possono vincere il mondiale. Tutte e tre le formazioni appena citate, si presentano in Qatar con una rosa molto competitiva.

L’Inghilterra di Southgate, dopo la delusione di Euro 2020 (sconfitta in finale contro l’Italia), punta ad un pronto riscatto. Vincitore di un titolo iridato, datato 1966, mette in risalto una rosa ricca di talenti, da Harry Kane del Tottenham a Tomori del Milan. La nazionale dei Tre Leoni se la dovrà vedere con Stati Uniti, Galles e Iran nel girone Mondiale. L’esordio in Qatar è previsto per il prossimo 21 novembre contro la formazione dell’Iran.

Naturalmente tra le favorite troviamo l’Argentina di Scaloni. Dopo il successo in Coppa America, proprio contro il Brasile, punta a centrare il tris di titoli mondiali dopo quelli datati 1978 e 1986. Una rosa ben assortita, tra giocatori di qualità e di quantità. Tra le stelle dell’albiceleste ne ricordiamo alcune: Leo Messi del Psg, Angel Di Maria della Juventus, Lautaro Martinez dell’Inter e Paulo Dybala della Roma. Nel girone di qualificazione l’Argentina è capitata con Polonia, Messico ed Arabia Saudita. Debutto contro quest’ultima il prossimo 22 novembre 2022.

Infine, la Spagna, campione del mondo in Sudafrica nel 2010, unico titolo iridato per la “Roja”. Si presenta con una squadra molto rinnovata ma ricca di talenti, fra cui Pedri e Gavi del Barcellona, Carvajal e Asensio del Real Madrid. Le furie rosse hanno un girone da non sottovalutare: Germania, Giappone e Costa Rica. I ragazzi di Luis Enrique debutteranno in Qatar il prossimo 23 novembre contro la nazionale della Costa Rica.

Impostazioni privacy