Si chiude il quinto turno di qualificazione alla terza fase per volare al Mondiale 2022: gli ultimi 3 gruppi non regalano sorprese e rimandano i verdetti definitivi agli ultimi 90 minuti con scontri diretti che saranno un vero dentro o fuori. Camerun e Costa d’Avorio continuano a marcarsi vicino come anche Capo Verde e Nigeria. Si riapre completamente il girone B con la Tunisia al suo 1° ko: rientra in corsa anche lo Zambia che ha bisogno di un vero miracolo.

ANCORA TUTTO APERTO PER IL MONDIALE: SERVIRANNO GLI ULTIMI 90 MINUTI

Gruppo B

La sconfitta della Tunisia riapre completamente il discorso qualificazione alla terza fase per il Mondiale: il girone vede tre squadre in grado di poter volare all’ultimo step e continuare a sognare il Qatar. I favoriti restano i tunisini, subito dopo la Guinea Equatoriale ed infine lo Zambia che ha bisogno di un miracolo, ma con la matematica che ancora li tiene in gioco. Tutto è merito dei guineani che rifilano il primo ko alla Tunisia, vincendo di misura in casa: l’autore del miracolo è Ganet all’84’ di una gara molto equilibrata. Il successo porta la Guinea a pari punti con la capolista che era ancora imbattuta e con la porta inviolata: se dopo i prossimi 90 minuti le due nazionali dovessero rimanere ancora a pari punti, sarà la differenza reti a decidere chi dovrà occupare la vetta e la Tunisia vanta un ampio +7 rispetto al +1 dei guineani. La squadra equatoriale dovrà vincere largamente contro la Mauritania e sperare nella mancata vittoria dei tunisini contro lo Zambia. Proprio gli zambiani, con il successo per 4-0 contro il fanalino di coda, tornano in corsa per il primo posto e sistemano la differenza reti che torna in positivo: Sakala è il vero trascinatore con una tripletta che amplia il vantaggio iniziale di Daka. Un trionfo che porta lo Zambia a 7 punti con la difficile sfida finale con la Tunisia: servirà un miracolo per far accedere la nazionale alla terza fase ma tutto è possibile a livello matematico. Alla squadra guidata da Sakala dovrà battere la Tunisia con 7 gol di scarto e contemporaneamente sperare nel ko della Guinea Equatoriale contro la Mauritania. Un vero e proprio miracolo ma, a questo punto, perchè non sperare?

Classifica Gruppo B: Tunisia 10, Guinea Equatoriale 10, Zambia 7, Mauritania 1

Gruppo C

Corsa a due nel girone C dove Capo Verde non molla la Nigeria, prima e con due lunghezze di vantaggio: saranno gli ultimi 90 minuti a decretare il vincitore nello scontro diretto tra le due pretendenti alla terza fase di qualificazione per il Mondiale. I capoverdiani vincono contro la Rep. Centrafricana e inanellano il terzo successo consecutivo: peccato per la stentata partenza che avrebbe potuto dare un’ulteriore chance per la corsa al primato. Dopo la partenza forte dei rivali, in vantaggio con Ngoma dopo appena 10 minuti, i padroni di casa prima rimontano con il solito Tavares e poi ribaltano il risultato con Stopira: il trionfo è fondamentale perchè lascia Capo Verde in seconda posizione, in piena corsa per il primato ma sarà obbligato a vincere contro la Nigeria che avrà 2 su 3 esiti a favore. Proprio i nigeriani restano in testa vincendo con l’ormai ultima Liberia: 2-0 che vede ancora in rete Osihmen e nel finale Musa: vetta consolidata e ultimi 90 minuti che saranno decisivi, basterà non perdere per accedere alla terza fase pr raggiungere Egitto, Marocco e Mali.

Classifica Gruppo C: Nigeria 12, Capo Verde 10, Repubblica Centrafricana 4, Liberia 2

Gruppo D

Apre e chiude la giornata il gironeD, con una corsa a due che escluderà una grande big dal Mondiale: Camerun e Costa d’Avorio restano nelle due prime posizioni con gli ultimi 90 minuti che escluderanno una di loro. I camerunensi hanno vita fin troppo facile con il Malawi, con un poker servito dall’espulsione di Banda al 21′. Da qual momento in poi è un monologo con la rete di Aboubakar, Anguissa e la doppietta di Bassogog che supera il portiere avversario due volte in 2 minuti dopo essere subentrato a Moumi Ngamaleu al 68′. Un risultato che consolida la seconda piazza, ad una sola lunghezza dal perfetto cammino della Costa d’Avorio: quarto successo consecutivo per i “Les Elephants che rispondono con un tris che rimanda tutti i verdetti all’ultimo incontro. A farne le spese è il Mozambico travolto da Gradel, Cornet e Seri: lo scontro diretto contro i rivali, metterà fuori una delle grandi d’Africa.

Classifica Gruppo D: Costa d’Avorio 13, Camerun 12, Malawi 3, Mozambico 1