Quanto guadagna chi vince l’Eurolega?

Cifre basse soprattutto se rapportate alla spesa da sostenere per ogni squadra. Dal Panathinaikos alle italiane, scopriamo quanto hanno guadagnato in questa stagione

La stagione 2023-24 dell’Eurolega si è conclusa con un montepremi complessivo di 42 milioni di euro, di cui 8,7 milioni destinati al prize-money per il posizionamento in classifica. Il Panathinaikos, vincitore del torneo dopo l’impresa in finale con il Real Madrid, ha incassato 1,75 milioni di euro, mentre gli spagnoli hanno ricevuto poco meno di un milione di euro. Tra le squadre italiane, la Virtus Bologna e l’Olimpia Milano hanno ottenuto rispettivamente 460.000 e 290.000 euro, posizionandosi al nono e dodicesimo posto. Ma scopriamo di più sulla ripartizione dei premi nella massima competizione europea di basket.

Il valore della vittoria del Pana

Vincere l’Eurolega è un’impresa sportiva di grande prestigio, ma quanto vale economicamente? Il Panathinaikos ha compiuto un’impresa straordinaria, passando dal penultimo posto della stagione precedente al titolo di campione. Tuttavia, a livello economico, il premio di 1,75 milioni di euro risulta marginale rispetto agli ingenti investimenti del patron Dimitris Giannakopoulos. Il montepremi complessivo di 42 milioni di euro è paragonabile alle spese necessarie per costruire una squadra competitiva a livello europeo. Solo il 22% di questa cifra infatti, pari a 8,7 milioni, è stato distribuito in base al posizionamento finale delle squadre. Se si fa un paragone con la Champions League ad esempio, è evidente la discrepanza di valori.

Le italiane e la ripartizione dei premi

Per le squadre italiane, gli introiti sono stati piuttosto contenuti. La Virtus Bologna, terminando al nono posto, ha incassato 460.000 euro, mentre l’Olimpia Milano, dodicesima, ha guadagnato 290.000 euro. Il sistema di distribuzione del prize-money ha premiato solo le prime 14 squadre in classifica, escludendo club di primissimo livello come Bayern Monaco, Stella Rossa Belgrado, Asvel Villeurbanne e Alba Berlino, che non hanno guadagnato nulla dalla competizione.

La finale di Eurolega
La finale di Eurolega | Ansa – footbola.it

Prospettive future: l’attrazione del mercato mediorientale

Alla luce di queste cifre, emergono chiaramente le motivazioni che spingono l’Eurolega a esplorare nuove opportunità per provare ad alzare l’asticella, rendendo sempre più appetibile la competizione. Per questo è necessario guardare ad altri mercati, e come spesso accade negli ultimi anni nello sport, lo sguardo è rivolto verso il Medio Oriente. Un nuovo accordo di sponsorizzazione con Dubai e la compagnia aerea Emirates infatti, potrebbe triplicare il valore del contratto attuale con Turkish Airlines, l’attuale main partner del torneo. Questo incremento di risorse economiche potrebbe portare a una redistribuzione più generosa dei premi e a un miglioramento complessivo del torneo.

Classifica Finale e Premi Distribuiti

Analizzando la classifica finale, vediamo che il Panathinaikos, incoronato campione, come detto ha intascato 1,75 milioni di euro. Al secondo posto, il Real Madrid ha ricevuto 990.000 euro, mentre l’Olympiacos, terzo classificato, ha guadagnato 870.000 euro. Il Fenerbahce, quarto in classifica, ha portato a casa 750.000 euro, seguito dal Monaco con 700.000 euro al quinto posto. Il Barcellona, piazzatosi sesto, ha incassato 640.000 euro, mentre il Maccabi, settimo, ha ottenuto 580.000 euro. L’ottavo posto è andato al Baskonia, che ha guadagnato 520.000 euro. La Virtus Bologna, nona, ha ricevuto 460.000 euro e l’Anadolu Efes, decimo, ha ottenuto 410.000 euro. L’undicesimo posto del Partizan ha fruttato 350.000 euro, mentre l’Olimpia Milano, dodicesima, ha guadagnato 290.000 euro. Chiudono la classifica delle prime 14 il Valencia Basket con 230.000 euro e lo Zalgiris con 170.000 euro.

Impostazioni privacy