Il Real Madrid ha iniziato a sparare i botti di mercato; le Merengues, dopo una stagione complicata, vogliono tornare immediatamente tra le grandi della Liga ma soprattutto d’Europa. In attesa del grande colpo (Hazard) al Bernabeu è arrivato uno dei prospetti più interessanti del calcio Mondiale. Stiamo parlando di Luka Jović; il talento serbo con la maglia dell‘Eintracht Francoforte ha messo in mostra tutte le sue qualità e si è guadagnato la chiamata del club più importante a livello europeo. Per il Real si tratta di un colpo importante specie in un reparto, l’attacco, che ha palesato più di qualche problema.

Jovic: il Real acquista una macchina da goal

Il Real, perso Cristiano Ronaldo, ha avuto più di qualche problema nel reparto offensivo. Il solo Benzema, nonostante abbia realizzato ventuno goal, non è stato sufficiente per tenere in piedi le Merengues: al Madrid è tremendamente mancato l’apporto, in zona offensiva, di Isco, Mariano Diaz ma soprattutto di Bale. Il gallese, con la partenza di CR7, avrebbe dovuto trascinare la squadra ma ha dimostrato tutti i suoi limiti a livello di personalità Si è visto qualcosa da Vinicius bloccato, però, da un infortunio.

Jovic potrebbe guarire la sterilità offensiva di questa stagione? Assolutamente si ma prima di vedere i numeri ricordiamo chi è il nuovo attaccante del Real. Luka è una punta centrale ma, a differenza del classico numero nove, si muove su tutto il fronte offensivo non dando mai punti di riferimento (questo gli consentirà di giocare sia con sia al posto di Benzema). Ama andare costantemente in verticale e, cosa più importante, sa fare goal in tutti i modi. A proposito di goal: in settantacinque partite è stato in grado di farne trentasei con nove assist. In più ha conquistato una DFB-Pokal ed è arrivato fino alla semifinale di Europa League. Tutto questo, ed è bene ricordarlo, a soli ventuno anni. Il Real Madrid ha trovato l’attaccante per la rinascita.