Dopo la batosta ricevuta dal Monaco in campionato (4-1) l’Olympique Marseille può alleviare il dolore: la squadra di Rudi Garcia si è assicurata le prestazioni di Morgan Sanson, centrocampista centrale del Montpellier. Il costo dell’operazione si aggira intorno ai 12 milioni di euro. Il francese potrebbe rivelarsi decisivo e a quel prezzo, problemi fisici permettendo, l’OM potrebbe aver piazzato un ottimo colpo sia per il futuro che per il presente.

Talento naturale… – Morgan Sanson è un giocatore polivalente in grado di giocare al centro del campo e, all’occorrenza, anche trequartista sulla fascia di destra, ruolo che ricopriva nella primavera del Le Mans. Al Montpellier ha saputo sopperire in maniera esemplare alla partenza di Remy Cabella e adesso va a raggiungere proprio il trequartista transalpino a Marsiglia. Dotato di una resistenza invidiabile il talento classe ’94 è piuttosto veloce e risulta fastidioso alla maggior parte degli avversari. Sanson è un giocatore per certi versi unico grazie alla sua straordinaria abilità sia in attacco che in fase di non possesso, dove ha dimostrato di essere un ottimo rubapalloni e bravo nel tackle. Un giocatore completo che può far la differenza in un reparto dove mancava sicuramente qualcosa.

… ma fisico cristallino – Il vero ed unico limite dell’ex Montpellier è relativo ai problemi fisici che in passato lo hanno martoriato, costringendolo a tempi prolungati di recupero. Sono questi fattori ad aver permesso all’OM di strappare a quel prezzo un giocatore così talentuoso ma l’incognita resta e non è da poco: nell’ultimo periodo non è stato falcidiato da infortuni e ciò gli ha permesso di esprimere tutto il suo talento (e ne ha veramente molto). Il Montpellier, con i soldi incassati dalla cessione, è andato a prendere la baby stellina del calcio sudafricano: Keegan Dolly. Un colpo ad effetto ma mai quanto quello di Sanson che, potenzialmente, è un vero e proprio crack per la squadra allenata da Rudi Garcia.