Nella calza della Befana a volte si possono trovare sorprese davvero inaspettate. E per Pete Wild, uno dei tifosi più accaniti dell’Oldham Athletic, questa Epifania non ha portato soltanto caramelle e dolciumi.

Tutto è cominciato nel giorno dei sorteggi della FA Cup, quando al suo piccolo club che milita nella quarta serie inglese è toccato il Fulham di Claudio Ranieri. Pete Wild quindi non ha perso l’occasione e per Natale è riuscito a regalarsi la trasferta a Londra e il biglietto per assistere alla partita, una delle più prestigiose di tutta la stagione.

Ogni cosa era pronta, ma in FA Cup si sa niente segue un filo logico. Ed è così che pochi giorni dopo il Boxing Day, la dirigenza dell’Oldham decide di esonerare l’allenatore a causa degli scarsi risultati e di chiamare proprio Pete Wild come sostituto. Sì, un tifoso qualsiasi con un passato però da allenatore fra i dilettanti.

È così che mister Wild si è ritrovato faccia a faccia con Ranieri, non proprio uno alla prima esperienza come lui, per superare il primo grande ostacolo in questa coppa. Niente schemi né tattiche: per preparare la partita il neoallenatore ha puntato tutto sul cuore, caricando la sua squadra con un discorso ricco di emozioni che evidentemente ha avuto qualche effetto speciale. Sì, perché quasi per miracolo il piccolo Oldham è riuscito a battere il Fulham in rimonta per 2-1, compiendo la più classica delle imprese in FA Cup.

Da tifoso ad allenatore, per Pete Wild il passo è stato davvero breve. E chissà se questo piccolo miracolo non possa anche avere un seguito, trasformando l’Oldham in una meravigliosa giant-killer spinta dall’entusiasmo e dall’energia che solo un vero tifoso sa regalare alla sua squadra.