Match ad alta tensione al Wanda Metropolitano tra Barcellona e Atletico Madrid; i blaugrana avevano bisogno di un successo per non perdere ulteriore terreno dalle posizioni di vertice. Per i Colchoneros, invece, l’opportunità di mettere un divario importante nei confronti di una delle principali candidate alla vittoria finale. Doveva essere la partita di Suarez, per la prima volta contro la sua ex squadra dopo quanto successo in estate, ma la positività al coronavirus ha bloccato la voglia del Pistolero. L’assenza dell’uruguaiano, però, non ha tolto spettacolo ed intensità al match. Alla fine hanno avuto la meglio i padroni di casa grazie al goal di Carrasco, favorito da una clamorosa uscita a vuoto di ter Stegen. Tre punti fondamentali che lanciano l’Atletico Madrid e affondano, forse, il Barcellona.

Atletico Madrid, vantaggio storico

I tre punti conquistati dall’Atletico Madrid vogliono dire più nove, a parità di partite, sul Barcellona. Un vantaggio che i Colchoneros non avevano da metà anni novanta; questo dato testimonia, in maniera piuttosto chiara, il momento che stanno vivendo le due squadre. Le difficoltà dei Blaugrana sono tutte nel gol subito con la folle uscita di ter Stegen. Completamente diverso il periodo dei ragazzi di Simeone (prima volta in cui conquista i tre punti contro il Barca) capaci di vincere anche senza un certo Luis Suarez. A prendersi la scena è stato Carrasco, forse il giocatore meno atteso che ha regalato una serata da favola ai suoi. Questo successo deve rappresentare la spinta definitiva verso la conquista della Liga.

Barcellona, piove sul bagnato

La sconfitta del Wanda Metropolitano, e il conseguente meno nove dal primo posto (potrebbe essere dodici in caso di successo della Real Sociedad), non è la notizia peggiore nella serata del Barcellona. A preoccupare, e non poco, l’ambiente Bluagrana sono le condizioni di Pique uscito per un brutto infortunio. Ennesimo problema per Koeman che non riesce a far svoltare una squadra con pochissime idee. Stasera si ha avuto la conferma di una stagione decisamente complicata.